Nella notte tra il 4 e il 5 Marzo 2015 il territorio della Toscana è stato colpito da venti provenienti da nord est che hanno raggiunto velocità di punta di 160 km/h. A seguito dell’evento sono stati numerosi i soprassuoli che hanno subito danni di diversa intensità quali sradicamenti e stroncature. Al fine di identificare la localizzazione e l’intensità dei danni subiti e le attività necessarie alla messa in sicurezza, alla gestione e al recupero di questi ambienti è stato creato un apposito gruppo di lavoro coordinato dall’Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Toscana che ha visto la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato (CFS), del Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile (LaMMA), della Protezione Civile, dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali e dell’Università degli Studi di Firenze. In tale ambito è stato avviato il censimento delle aree colpite raccogliendo le segnalazioni pervenute da un ampio insieme di attori che operano sul territorio forestale quali Comuni, Province, Unioni dei Comuni, comandi del CFS e altri soggetti del mondo della ricerca in campo forestale (quali Consiglio Nazionale delle Ricerche e Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria). Sono state inoltre utilizzate fonti informative cartografiche pre-esistenti e immagini telerilevate pre e post evento per poter giungere a una prima cartografia di massima delle aree danneggiate dal vento riportando il tipo di danno, il tipo di soprassuolo interessato dall’evento e altre informazioni accessorie.La carta così realizzata è stata utilizzata per identificare le aree su cui effettuare una specifica acquisizione con tecnica Airborne Laser Scanning (ALS). Con il coordinamento del LaMMA e il contributo dei diversi Enti partecipanti al progetto, i dati ALS saranno analizzati per identificare con precisione le aree danneggiate, la loro estensione, il tipo di danni subiti e le caratteristiche del materiale a terra o ancora in piedi. Queste informazioni saranno di supporto a una successiva fase di pianificazione delle attività volte alla gestione del materiale a terra e di ripristino dei soprassuoli.

Attività di monitoraggio dei danni da vento ai comprensori forestali della Regione Toscana a seguito dell’evento del 5 marzo 2015 / Chirici, Gherardo; Bottai, Lorenzo; Bottalico, Francesca; Bronzi, Alberto; Chiostri, Carlo; Ciancio, Orazio; Fioravanti, Marco; Germani, Manuela; Giannetti, Francesca; Gozzini, Bernardo; Gravano, Elisabetta; Melara, Antonio Mario; Nocentini, Susanna; Travaglini, Davide. - ELETTRONICO. - (2015), pp. 75-75. (Intervento presentato al convegno 10° Congresso Nazionale SISEF tenutosi a Firenze nel 15-18 Settembre 2015).

Attività di monitoraggio dei danni da vento ai comprensori forestali della Regione Toscana a seguito dell’evento del 5 marzo 2015

CHIRICI, GHERARDO;BOTTALICO, FRANCESCA;FIORAVANTI, MARCO;GIANNETTI, FRANCESCA;NOCENTINI, SUSANNA;TRAVAGLINI, DAVIDE
2015

Abstract

Nella notte tra il 4 e il 5 Marzo 2015 il territorio della Toscana è stato colpito da venti provenienti da nord est che hanno raggiunto velocità di punta di 160 km/h. A seguito dell’evento sono stati numerosi i soprassuoli che hanno subito danni di diversa intensità quali sradicamenti e stroncature. Al fine di identificare la localizzazione e l’intensità dei danni subiti e le attività necessarie alla messa in sicurezza, alla gestione e al recupero di questi ambienti è stato creato un apposito gruppo di lavoro coordinato dall’Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Toscana che ha visto la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato (CFS), del Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile (LaMMA), della Protezione Civile, dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali e dell’Università degli Studi di Firenze. In tale ambito è stato avviato il censimento delle aree colpite raccogliendo le segnalazioni pervenute da un ampio insieme di attori che operano sul territorio forestale quali Comuni, Province, Unioni dei Comuni, comandi del CFS e altri soggetti del mondo della ricerca in campo forestale (quali Consiglio Nazionale delle Ricerche e Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria). Sono state inoltre utilizzate fonti informative cartografiche pre-esistenti e immagini telerilevate pre e post evento per poter giungere a una prima cartografia di massima delle aree danneggiate dal vento riportando il tipo di danno, il tipo di soprassuolo interessato dall’evento e altre informazioni accessorie.La carta così realizzata è stata utilizzata per identificare le aree su cui effettuare una specifica acquisizione con tecnica Airborne Laser Scanning (ALS). Con il coordinamento del LaMMA e il contributo dei diversi Enti partecipanti al progetto, i dati ALS saranno analizzati per identificare con precisione le aree danneggiate, la loro estensione, il tipo di danni subiti e le caratteristiche del materiale a terra o ancora in piedi. Queste informazioni saranno di supporto a una successiva fase di pianificazione delle attività volte alla gestione del materiale a terra e di ripristino dei soprassuoli.
2015
Sostenere il pianeta, boschi per la vita - Ricerca e innovazione per la tutela e la valorizzazione delle risorse forestali
10° Congresso Nazionale SISEF
Firenze
Chirici, Gherardo; Bottai, Lorenzo; Bottalico, Francesca; Bronzi, Alberto; Chiostri, Carlo; Ciancio, Orazio; Fioravanti, Marco; Germani, Manuela; Giannetti, Francesca; Gozzini, Bernardo; Gravano, Elisabetta; Melara, Antonio Mario; Nocentini, Susanna; Travaglini, Davide
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2015_Chirici_SISEF_Abstract_Orale.pdf

Accesso chiuso

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 817.99 kB
Formato Adobe PDF
817.99 kB Adobe PDF   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificatore per citare o creare un link a questa risorsa: https://hdl.handle.net/2158/1008062
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact