Il dibattito italiano sull’estensione ai motivi di omofobia e di transfobia delle norme repressive della discriminazione e dell’istigazione alla discriminazione elude il problema dell’assenza di una definizione penale del concetto di discriminazione, definito solo ai fini civili e amministrativi. Ciò determina, attraverso l’istigazione, un pericoloso vulnus alla libertà di manifestazione del pensiero. Dopo un excursus comparatistico, il lavoro si propone una ricostruzione del concetto stesso di discriminazione, al fine di coglierne i profili applicativi e i rischi di un suo abuso. --- The italian debate on the extention of the repressive norms of discrimination and incitement of the discrimination to homophobia and transphobia evades the problem regardind the absence of a criminal definition of the concept of discrimination, which is defined only under the meaning of the civil and administrative law. Through the instigation, this determines a dangerous vulnus to the freedom of expression. After a comparative overview, the paper proposes a reconstruction of the concept of discrimination in order to find out the application profiles and the risk of an abuse of it.

Discriminazione e manifestazione del pensiero / CERRINA FERONI, Ginevra ; BELLIZZI di SAN LORENZO ,Antonio. - In: PERCORSI COSTITUZIONALI. - ISSN 1974-1928. - STAMPA. - 1-2.2015 Libera critica in libero Stato(2015), pp. 85-103.

Discriminazione e manifestazione del pensiero

CERRINA FERONI, GINEVRA;BELLIZZI di SAN LORENZO, ANTONIO
2015

Abstract

Il dibattito italiano sull’estensione ai motivi di omofobia e di transfobia delle norme repressive della discriminazione e dell’istigazione alla discriminazione elude il problema dell’assenza di una definizione penale del concetto di discriminazione, definito solo ai fini civili e amministrativi. Ciò determina, attraverso l’istigazione, un pericoloso vulnus alla libertà di manifestazione del pensiero. Dopo un excursus comparatistico, il lavoro si propone una ricostruzione del concetto stesso di discriminazione, al fine di coglierne i profili applicativi e i rischi di un suo abuso. --- The italian debate on the extention of the repressive norms of discrimination and incitement of the discrimination to homophobia and transphobia evades the problem regardind the absence of a criminal definition of the concept of discrimination, which is defined only under the meaning of the civil and administrative law. Through the instigation, this determines a dangerous vulnus to the freedom of expression. After a comparative overview, the paper proposes a reconstruction of the concept of discrimination in order to find out the application profiles and the risk of an abuse of it.
1-2.2015 Libera critica in libero Stato
85
103
CERRINA FERONI, Ginevra ; BELLIZZI di SAN LORENZO ,Antonio
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto-PC-1-2.2015-pp.85-103 (1).pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Open Access
Dimensione 190.33 kB
Formato Adobe PDF
190.33 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/1011353
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact