Tettoie e stazioni. Cinquecentismo e tecnlogia