Questo articolo sostiene che il lavoro di Thomas Piketty è politicamente molto importante, ed è bene che esista; ma che, nonostante le apparenze, ha un rapporto difficile con le altre scienze sociali, e in particolare con la Geografia. Ciò deriva dalla sostanziale analogia metodologica con i lavori pionieristici di Kuznets su reddito e patrimoni, e in particolare dal fatto che i concetti di ciclo economico e di crisi non sono presi in considerazione da entrambi gli autori. Se Piketty avesse adottato un diverso punto di vista, incorporando queste nozioni, le relazioni e la comunicazione con le altre discipline sarebbero state più fruttuose. This paper argues that the work of Thomas Piketty is politically very important (and it is good that it exists), but that is rather disappointing in relation to other social sciences and geography, because of a methodological approach similar to that of the old pioneering studies of Simon Kuznets. The main problem is that the concept of crisis is excluded from the analysis by both authors. If Piketty had adopted a different point of view, incorporating this notion, it is likely that this relationship and the communication with the others disciplines would be much more fruitful.

Ciclo economico e crisi fra Kuznets, Piketty e la geografia / Dini, Francesco. - In: RIVISTA GEOGRAFICA ITALIANA. - ISSN 0035-6697. - STAMPA. - 122:(2015), pp. 611-620.

Ciclo economico e crisi fra Kuznets, Piketty e la geografia

DINI, FRANCESCO
2015

Abstract

Questo articolo sostiene che il lavoro di Thomas Piketty è politicamente molto importante, ed è bene che esista; ma che, nonostante le apparenze, ha un rapporto difficile con le altre scienze sociali, e in particolare con la Geografia. Ciò deriva dalla sostanziale analogia metodologica con i lavori pionieristici di Kuznets su reddito e patrimoni, e in particolare dal fatto che i concetti di ciclo economico e di crisi non sono presi in considerazione da entrambi gli autori. Se Piketty avesse adottato un diverso punto di vista, incorporando queste nozioni, le relazioni e la comunicazione con le altre discipline sarebbero state più fruttuose. This paper argues that the work of Thomas Piketty is politically very important (and it is good that it exists), but that is rather disappointing in relation to other social sciences and geography, because of a methodological approach similar to that of the old pioneering studies of Simon Kuznets. The main problem is that the concept of crisis is excluded from the analysis by both authors. If Piketty had adopted a different point of view, incorporating this notion, it is likely that this relationship and the communication with the others disciplines would be much more fruitful.
122
611
620
Dini, Francesco
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
15_Dini-1_PIKETTY.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo
Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Open Access
Dimensione 59.33 kB
Formato Adobe PDF
59.33 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1087448
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact