'La macchina degli spropositi' conclude il progetto ‘Cervantes 1616-2016’, che celebra i 400 anni dalla morte di Miguel De Cervantes Saavedra. Il progetto è stato articolato in seminari, incontri e nel mese di aprile del 2016 in un ciclo di conferenze, tenuto da docenti ed esperti provenienti dall’Italia e dall’estero e sostenuto dal Dipartimento SAGAS. Lo spettacolo, con ottanta studenti, ha debuttato il 4 e il 5 giugno 2016 presso l'Istituto Teatro Magnolfi di Prato. Ideato e diretto da T. Megale, è stato prodotto dalla Compagnia teatrale Binario di Scambio dell'Università di Firenze, con la regia di Fabio Cocifoglia, in collaborazione con il Teatro Metastasio di Prato. 'La macchina degli spropositi' ha messo al centro i due volumi dell’opera più celebre dell’insuperato scrittore spagnolo, Don Chisciotte de la Mancha (1605 e 1615) e si è snodata in un percorso itinerante tra gli spazi, fortemente evocativi di memoria teatrale, dell’Istituto Magnolfi di Prato. Il cammino ha avuto dodici soste, quanti sono stati gli incontri tra il piano terra e il primo piano. Il pubblico è stato diviso in gruppi da venticinque persone, ciascuno dei quali ha avuto il proprio fidato Sancho, che lo ha accompagnato lungo tutto il percorso, non lesinando consigli e indicazioni di spostamento. Ogni sosta è corriposta ad una riflessione su un tema del Chisciotte. I personaggi, monadi spiaggiate sulla soglia tra il mondo reale e quello fantastico, hanno condotto così alla felice sintesi dell’espressione poetica.

La Macchina degli Spropositi, spettacolo dedicato al 'Don Chisciotte' di M. de Cervantes / Megale, Teresa; Cocifoglia, Fabio: Compagnia teatrale universitaria 'Binariodi Scambio'. - ELETTRONICO. - (2016).

La Macchina degli Spropositi, spettacolo dedicato al 'Don Chisciotte' di M. de Cervantes

MEGALE, TERESA;
2016

Abstract

'La macchina degli spropositi' conclude il progetto ‘Cervantes 1616-2016’, che celebra i 400 anni dalla morte di Miguel De Cervantes Saavedra. Il progetto è stato articolato in seminari, incontri e nel mese di aprile del 2016 in un ciclo di conferenze, tenuto da docenti ed esperti provenienti dall’Italia e dall’estero e sostenuto dal Dipartimento SAGAS. Lo spettacolo, con ottanta studenti, ha debuttato il 4 e il 5 giugno 2016 presso l'Istituto Teatro Magnolfi di Prato. Ideato e diretto da T. Megale, è stato prodotto dalla Compagnia teatrale Binario di Scambio dell'Università di Firenze, con la regia di Fabio Cocifoglia, in collaborazione con il Teatro Metastasio di Prato. 'La macchina degli spropositi' ha messo al centro i due volumi dell’opera più celebre dell’insuperato scrittore spagnolo, Don Chisciotte de la Mancha (1605 e 1615) e si è snodata in un percorso itinerante tra gli spazi, fortemente evocativi di memoria teatrale, dell’Istituto Magnolfi di Prato. Il cammino ha avuto dodici soste, quanti sono stati gli incontri tra il piano terra e il primo piano. Il pubblico è stato diviso in gruppi da venticinque persone, ciascuno dei quali ha avuto il proprio fidato Sancho, che lo ha accompagnato lungo tutto il percorso, non lesinando consigli e indicazioni di spostamento. Ogni sosta è corriposta ad una riflessione su un tema del Chisciotte. I personaggi, monadi spiaggiate sulla soglia tra il mondo reale e quello fantastico, hanno condotto così alla felice sintesi dell’espressione poetica.
Megale, Teresa; Cocifoglia, Fabio: Compagnia teatrale universitaria 'Binariodi Scambio'
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/1088714
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact