Tutta la comunità scientifica è concorde sul fatto che esista uno stretto legame tra alimentazione, attività fisica e stato di salute. Un regime alimentare appropriato è in grado non solo di ridurre la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari, neoplastiche e metaboliche, ma anche di migliorarne la prognosi e ridurre le recidive quando queste fossero presenti. Tra i vari modelli alimentari che si sono imposti all’attenzione pubblica, la Dieta Mediterranea e la dieta vegetariana sono quelli supportati dal maggior numero di evidenze, e che hanno dimostrato effetti positivi sia sui fattori di rischio che sulle patologie stesse. Questi benefici vengono amplificati ulteriormente se all’alimentazione sana viene accompagnata l’attività fisica, preferibilmente di intensità moderata, e praticata in modo regolare e costante. Sfortunatamente, anche se i vantaggi di uno stile di vita salutare sono ben noti a tutti, i dati epidemiologici mostrano un aumento dei comportamenti a rischio e delle patologie croniche associate. Questa tendenza potrà essere invertita solamente quando le persone diventeranno coscienti di quanto sia importante la prevenzione primaria e saranno disposte a migliorare le loro abitudini alimentari e il loro stile di vita. In questo articolo verranno prese in considerazione le evidenze scientifiche a favore del ruolo dell’alimentazione e dell’attività fisica nel mantenimento dello stato di salute e nella prevenzione delle patologie.

Alimentazione e attività fisica: il binomio per la salute / M.Dinu, G.Pagliai, F.Sofi. - In: ALCOLOGIA. - ISSN 0394-9826. - STAMPA. - 34:(2018), pp. 101-106.

Alimentazione e attività fisica: il binomio per la salute

M. Dinu
Writing – Original Draft Preparation
;
F. Sofi
Writing – Review & Editing
2018

Abstract

Tutta la comunità scientifica è concorde sul fatto che esista uno stretto legame tra alimentazione, attività fisica e stato di salute. Un regime alimentare appropriato è in grado non solo di ridurre la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari, neoplastiche e metaboliche, ma anche di migliorarne la prognosi e ridurre le recidive quando queste fossero presenti. Tra i vari modelli alimentari che si sono imposti all’attenzione pubblica, la Dieta Mediterranea e la dieta vegetariana sono quelli supportati dal maggior numero di evidenze, e che hanno dimostrato effetti positivi sia sui fattori di rischio che sulle patologie stesse. Questi benefici vengono amplificati ulteriormente se all’alimentazione sana viene accompagnata l’attività fisica, preferibilmente di intensità moderata, e praticata in modo regolare e costante. Sfortunatamente, anche se i vantaggi di uno stile di vita salutare sono ben noti a tutti, i dati epidemiologici mostrano un aumento dei comportamenti a rischio e delle patologie croniche associate. Questa tendenza potrà essere invertita solamente quando le persone diventeranno coscienti di quanto sia importante la prevenzione primaria e saranno disposte a migliorare le loro abitudini alimentari e il loro stile di vita. In questo articolo verranno prese in considerazione le evidenze scientifiche a favore del ruolo dell’alimentazione e dell’attività fisica nel mantenimento dello stato di salute e nella prevenzione delle patologie.
34
101
106
Goal 3: Good health and well-being
M.Dinu, G.Pagliai, F.Sofi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10. Sofi Alimentazione e attività fisica.pdf

accesso aperto

Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Open Access
Dimensione 88.27 kB
Formato Adobe PDF
88.27 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1137712
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact