Il contributo si occupa del fenomeno della segregazione formativa, ovvero di come la scelta dei percorsi scolastici superiori e universitari interseca inconsapevolmente le dimensioni di genere. La segregazione formativa può essere interpretata come una sorta di cartina al tornasole delle diseguaglianze di genere tutt’oggi presenti nel nostro sistema scolastico e accademico. Si tratta di in una suddivisione sessista, insita nel nostro ordinamento scola-stico, che conduce gli alunni dei due sessi a convogliare gli uni verso indi-rizzi maschili (materie tecnico-scientifiche) e le altre verso indirizzi fem-minili (materie umanistiche, con particolare riferimento agli ambiti dell’educazione e della cura). Questo fenomeno condiziona pesantemente le scelte scolastiche e accademiche di ragazzi e ragazze, non solo in Italia ma anche nel più ampio contesto europeo. Stereotipi e rappresentazioni di genere spesso influenzano tali decisioni, e si riverberano sul futuro professionale e personale, di ciascuno e della so-cietà. Uno stereotipo molto pressante che coinvolge le studentesse riguarda la loro (presunta) inferiore capacità di applicarsi nelle materie matematico-scientifiche; tale stereotipo provoca una scarsa partecipazione femminile nel campo scientifico e tecnologico. Il presente contributo presenta i risultati di una ricerca qualitativa condot-ta su un campione di studentesse iscritte a tre atenei toscani (Firenze, Pisa, Siena), che invece hanno maturato decisioni considerate “coraggiose”, “di-verse”: si tratta infatti di ragazze che hanno scelto percorsi socialmente ritenuti “maschili” (Ingegneria, Informatica etc.). Le studentesse raccontano come sono maturate le loro scelte atipiche e analizzano i retaggi sessisti che ancora oggi impediscono alle donne di avere realmente pari opportunità, sia in termini formativi che nel più ampio contesto sociale.

Genere e segregazione formativa. Una ricerca su percorsi accademici "atipici" / Irene Biemmi. - In: EDUCATIONAL REFLECTIVE PRACTICES. - ISSN 2240-7758. - ELETTRONICO. - (2018), pp. 198-216. [10.3280/ERP2018-001012]

Genere e segregazione formativa. Una ricerca su percorsi accademici "atipici"

Irene Biemmi
2018

Abstract

Il contributo si occupa del fenomeno della segregazione formativa, ovvero di come la scelta dei percorsi scolastici superiori e universitari interseca inconsapevolmente le dimensioni di genere. La segregazione formativa può essere interpretata come una sorta di cartina al tornasole delle diseguaglianze di genere tutt’oggi presenti nel nostro sistema scolastico e accademico. Si tratta di in una suddivisione sessista, insita nel nostro ordinamento scola-stico, che conduce gli alunni dei due sessi a convogliare gli uni verso indi-rizzi maschili (materie tecnico-scientifiche) e le altre verso indirizzi fem-minili (materie umanistiche, con particolare riferimento agli ambiti dell’educazione e della cura). Questo fenomeno condiziona pesantemente le scelte scolastiche e accademiche di ragazzi e ragazze, non solo in Italia ma anche nel più ampio contesto europeo. Stereotipi e rappresentazioni di genere spesso influenzano tali decisioni, e si riverberano sul futuro professionale e personale, di ciascuno e della so-cietà. Uno stereotipo molto pressante che coinvolge le studentesse riguarda la loro (presunta) inferiore capacità di applicarsi nelle materie matematico-scientifiche; tale stereotipo provoca una scarsa partecipazione femminile nel campo scientifico e tecnologico. Il presente contributo presenta i risultati di una ricerca qualitativa condot-ta su un campione di studentesse iscritte a tre atenei toscani (Firenze, Pisa, Siena), che invece hanno maturato decisioni considerate “coraggiose”, “di-verse”: si tratta infatti di ragazze che hanno scelto percorsi socialmente ritenuti “maschili” (Ingegneria, Informatica etc.). Le studentesse raccontano come sono maturate le loro scelte atipiche e analizzano i retaggi sessisti che ancora oggi impediscono alle donne di avere realmente pari opportunità, sia in termini formativi che nel più ampio contesto sociale.
198
216
Irene Biemmi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1143936
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact