Concorso internazionale con preselezione per l’Ampliamento dell’Ospedale Civico EOC di Lugano, Svizzera. Il progetto di ampliamento e ristrutturazione del nuovo Ospedale Civico risolve con alcune mirate azioni progettuali le criticità degli elementi strategici individuati nell’Ospedale esistente attraverso il ripensamento di alcuni aspetti nevralgici, ovvero vengono completamente ripensati: • il sistema degli accessi e dei flussi; • il punto di arrivo all’ospedale, il nuovo par- co e il parcheggio. L’oggetto dell’intervento è costituito da un insieme di opere che definiscono un assetto generale rinnovato e razionale dell’intero comparto ospedaliero. Le Macro aree di cui si compone l’intervento sono: • il Parco, proposto in luogo del piazzale di parcheggi a raso attuale; • l’Autosilo, ampliato, razionalizzato e reso unitario; • il Nuovo ingresso, razionale, evidente e visibile e la Promenade, rivolta verso la città e il lago; • la Nuova Piastra base, progettata in relazione alla distribuzione interna e alle connessioni con la Torre ospedaliera esistente. Il primo e fondamentale aspetto riguarda il sistema degli accessi, che è stato completamente ripensato dal punto di vista funzionale separando e razionalizzando i flussi delle varie categorie di utenti (visitatori, ambulanze, fornitori, operatori, dayhospital, ecc), i flussi sporco e pulito e i flussi pedonali da quelli carrabili, per ridurre le attuali interferenze e intersezioni di flussi contrastanti. Gli interventi previsti nella nuova Piastra base, costituita da 8 piani di cui 4 fuori terra, riguardano: • due degenze flessibili (Centro Madre Don- na Bambino, reparti di Maternità e Pediatria); • nuove unità di Terapia Intensiva; • nuovo Blocco Operatorio; • nuovo Pronto Soccorso; • Fisioterapia e locali tecnici, parcheggi. Alla base del progetto vi è la scelta di attuare modifiche volte ad ottenere miglioramenti nella gestione, nell’organizzazione e nell’economicità gestionale; ciascuna parte di cui si compone l’intervento risolve problemi specifici e pertinenti che garantiscono la realizzazione di una struttura sanitaria efficiente e articolata secondo i più moderni criteri organizzativi, sia dal punto di vista della progettazione sanitaria e della tecnologia medica, sia da quello della gestione dei flussi esterni ed interni e l’ottimizzazione e l’umanizzazione degli spazi.

Ampliamento Ospedale Civico di Lugano: Concorso internazionale con preselezione per l’Ampliamento dell’Ospedale Civico EOC di Lugano, Svizzera, 1°premio / Carlo Terpolilli. - (2017).

Ampliamento Ospedale Civico di Lugano: Concorso internazionale con preselezione per l’Ampliamento dell’Ospedale Civico EOC di Lugano, Svizzera, 1°premio.

Carlo Terpolilli
2017

Abstract

Concorso internazionale con preselezione per l’Ampliamento dell’Ospedale Civico EOC di Lugano, Svizzera. Il progetto di ampliamento e ristrutturazione del nuovo Ospedale Civico risolve con alcune mirate azioni progettuali le criticità degli elementi strategici individuati nell’Ospedale esistente attraverso il ripensamento di alcuni aspetti nevralgici, ovvero vengono completamente ripensati: • il sistema degli accessi e dei flussi; • il punto di arrivo all’ospedale, il nuovo par- co e il parcheggio. L’oggetto dell’intervento è costituito da un insieme di opere che definiscono un assetto generale rinnovato e razionale dell’intero comparto ospedaliero. Le Macro aree di cui si compone l’intervento sono: • il Parco, proposto in luogo del piazzale di parcheggi a raso attuale; • l’Autosilo, ampliato, razionalizzato e reso unitario; • il Nuovo ingresso, razionale, evidente e visibile e la Promenade, rivolta verso la città e il lago; • la Nuova Piastra base, progettata in relazione alla distribuzione interna e alle connessioni con la Torre ospedaliera esistente. Il primo e fondamentale aspetto riguarda il sistema degli accessi, che è stato completamente ripensato dal punto di vista funzionale separando e razionalizzando i flussi delle varie categorie di utenti (visitatori, ambulanze, fornitori, operatori, dayhospital, ecc), i flussi sporco e pulito e i flussi pedonali da quelli carrabili, per ridurre le attuali interferenze e intersezioni di flussi contrastanti. Gli interventi previsti nella nuova Piastra base, costituita da 8 piani di cui 4 fuori terra, riguardano: • due degenze flessibili (Centro Madre Don- na Bambino, reparti di Maternità e Pediatria); • nuove unità di Terapia Intensiva; • nuovo Blocco Operatorio; • nuovo Pronto Soccorso; • Fisioterapia e locali tecnici, parcheggi. Alla base del progetto vi è la scelta di attuare modifiche volte ad ottenere miglioramenti nella gestione, nell’organizzazione e nell’economicità gestionale; ciascuna parte di cui si compone l’intervento risolve problemi specifici e pertinenti che garantiscono la realizzazione di una struttura sanitaria efficiente e articolata secondo i più moderni criteri organizzativi, sia dal punto di vista della progettazione sanitaria e della tecnologia medica, sia da quello della gestione dei flussi esterni ed interni e l’ottimizzazione e l’umanizzazione degli spazi.
2017
Carlo Terpolilli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LUGANO1.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 8.32 MB
Formato Adobe PDF
8.32 MB Adobe PDF   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificatore per citare o creare un link a questa risorsa: https://hdl.handle.net/2158/1144067
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact