Aristotele e la moscacieca: sul rapporto Ingegneri - Guarini