«Il vino è un composto di umore e luce»: queste parole, attribuite a Galileo Galilei, evocano il connubio tra la luce rifratta dal mare e le proprietà genitrici della terra; dunque il vino, come composto dell’umore della terra e della luce che arriva dal cielo, in una sintesi che rimanda ai simbolismi dell’alchimia, ma che coglie con intuizione premonitrice anche le chiavi biologiche dei processi fermentativi che trasformano in vino il succo di quel «mirabile laboratorio» che è il chicco d’uva. Tra le prime colline della Maremma livornese prossime al mare Tirreno, in una terra ricca e fertile protetta a nord dalle alture boschive retrostanti, la Tenuta di Masseto si adagia sulla omonima collina in cui le argille blu emerse dal substrato marino profondo e dette “massi”, all’origine del toponimo, risalenti al Pliocene raccontano la loro antica storia. La Tenuta fa parte della proprietà della storica famiglia di viticoltori Frescobaldi. La Cantina di Masseto, progettata dagli architetti Hikaru Mori e Maurizio Zito dello studio ZITOMORI.

Uno scavo tra le vigne / Roberto Bosi. - In: CASABELLA. - ISSN 0008-7181. - STAMPA. - 910 (2020):(2020), pp. 50-57.

Uno scavo tra le vigne

Roberto Bosi
2020

Abstract

«Il vino è un composto di umore e luce»: queste parole, attribuite a Galileo Galilei, evocano il connubio tra la luce rifratta dal mare e le proprietà genitrici della terra; dunque il vino, come composto dell’umore della terra e della luce che arriva dal cielo, in una sintesi che rimanda ai simbolismi dell’alchimia, ma che coglie con intuizione premonitrice anche le chiavi biologiche dei processi fermentativi che trasformano in vino il succo di quel «mirabile laboratorio» che è il chicco d’uva. Tra le prime colline della Maremma livornese prossime al mare Tirreno, in una terra ricca e fertile protetta a nord dalle alture boschive retrostanti, la Tenuta di Masseto si adagia sulla omonima collina in cui le argille blu emerse dal substrato marino profondo e dette “massi”, all’origine del toponimo, risalenti al Pliocene raccontano la loro antica storia. La Tenuta fa parte della proprietà della storica famiglia di viticoltori Frescobaldi. La Cantina di Masseto, progettata dagli architetti Hikaru Mori e Maurizio Zito dello studio ZITOMORI.
910 (2020)
50
57
Goal 7: Affordable and clean energy
Roberto Bosi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
1_CASABELLA, Roberto Bosi.pdf

accesso aperto

Descrizione: Uno scavo tra le vigne
Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Open Access
Dimensione 1.36 MB
Formato Adobe PDF
1.36 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1207198
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact