Alcuni dei temi classici dell’Adult Education, come quelli dell’apprendimento, del LifeLong Learning e dell’accoglienza dei migranti, vengono declinati in questo numero 6/2019 della nostra giovane Rivista, ritagliati attraverso una visione empirica e ben radicata nelle esperien- ze e nei territori locali, nazionali e internazionali. Intendiamo dare spazio a riflessioni su lezioni apprese e pratiche innovative di educazione degli adulti rivolte a persone migranti e finalizzate alla loro inclusione sociale. Abbiamo accol- to, per l’occasione, anche i contributi del convegno organizzato dall’Università degli Studi di Firenze in collaborazione con EPALE-Indire, lo scorso 22 febbraio 2020, nell’ambito del pro- getto Europeo Lingua Plus, Apprendimento innovativo della lingua L2 attraverso l’empatia e l’inclusione socioculturale, le cui tematiche coincidono, appunto, con quelle del numero in oggetto della Rivista. Il tema del rapporto fra apprendimento e inclusione è al centro del di- battito sull’accoglienza dei migranti come anche le relazioni con i migranti, fra i migranti e per i migranti ovvero le relazioni con, fra, per il diverso/diversità. I contributi teorici si focalizzano, in modo particolare, sui luoghi della scuola come centri di innovazione riflessiva e sociale, altrettanto nella sezione Esperienze sul campo, in particolare, sono stati accolti contributi su pratiche e progettualità educative e formative di insegnanti, formatori, educatori, operatori sociali ed attivisti.

Apprendimento innovativo e inclusione socio-culturale degli adulti migranti N. 6 / Vanna Boffo. - In: EPALE JOURNAL. - ISSN 2532-7801. - ELETTRONICO. - (2019), pp. 1-73.

Apprendimento innovativo e inclusione socio-culturale degli adulti migranti N. 6

Vanna Boffo
Conceptualization
2019

Abstract

Alcuni dei temi classici dell’Adult Education, come quelli dell’apprendimento, del LifeLong Learning e dell’accoglienza dei migranti, vengono declinati in questo numero 6/2019 della nostra giovane Rivista, ritagliati attraverso una visione empirica e ben radicata nelle esperien- ze e nei territori locali, nazionali e internazionali. Intendiamo dare spazio a riflessioni su lezioni apprese e pratiche innovative di educazione degli adulti rivolte a persone migranti e finalizzate alla loro inclusione sociale. Abbiamo accol- to, per l’occasione, anche i contributi del convegno organizzato dall’Università degli Studi di Firenze in collaborazione con EPALE-Indire, lo scorso 22 febbraio 2020, nell’ambito del pro- getto Europeo Lingua Plus, Apprendimento innovativo della lingua L2 attraverso l’empatia e l’inclusione socioculturale, le cui tematiche coincidono, appunto, con quelle del numero in oggetto della Rivista. Il tema del rapporto fra apprendimento e inclusione è al centro del di- battito sull’accoglienza dei migranti come anche le relazioni con i migranti, fra i migranti e per i migranti ovvero le relazioni con, fra, per il diverso/diversità. I contributi teorici si focalizzano, in modo particolare, sui luoghi della scuola come centri di innovazione riflessiva e sociale, altrettanto nella sezione Esperienze sul campo, in particolare, sono stati accolti contributi su pratiche e progettualità educative e formative di insegnanti, formatori, educatori, operatori sociali ed attivisti.
2019
Goal 4: Quality education
Goal 10: Reduced inequalities
Vanna Boffo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
epale_journal_it_n_6_2020_d.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: Open Access
Dimensione 1.91 MB
Formato Adobe PDF
1.91 MB Adobe PDF

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificatore per citare o creare un link a questa risorsa: https://hdl.handle.net/2158/1216801
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact