Elio Modigliani (1860-1932) rappresenta in maniera esemplare la figura dell’esploratore scientifico della seconda metà dell’Ottocento. Questo studio analizza la sua collezione di artefatti conservata presso il Museo di Antropologia e Etnologia di Firenze, e mette in rilievo l’esistenza di oggetti poco conosciuti e di provenienza diversa da quella indonesiana. Da questa ricerca emergono aspetti dei metodi di collezionismo scientifico sul campo dell’epoca e una rete di collaborazioni significativa per capire il lavoro di Modigliani e il ruolo culturale del Museo Fiorentino.

Con seria intenzione di studiare gli uomini e le cose: Elio Modigliani e le sue raccolte etnografiche / DIONISIO G; BIGONI F; BARBAGLI F. - In: ARCHIVIO PER L'ANTROPOLOGIA E LA ETNOLOGIA. - ISSN 0373-3009. - STAMPA. - 149:(2019), pp. 3-22.

Con seria intenzione di studiare gli uomini e le cose: Elio Modigliani e le sue raccolte etnografiche

DIONISIO G;BIGONI F;BARBAGLI F
2019

Abstract

Elio Modigliani (1860-1932) rappresenta in maniera esemplare la figura dell’esploratore scientifico della seconda metà dell’Ottocento. Questo studio analizza la sua collezione di artefatti conservata presso il Museo di Antropologia e Etnologia di Firenze, e mette in rilievo l’esistenza di oggetti poco conosciuti e di provenienza diversa da quella indonesiana. Da questa ricerca emergono aspetti dei metodi di collezionismo scientifico sul campo dell’epoca e una rete di collaborazioni significativa per capire il lavoro di Modigliani e il ruolo culturale del Museo Fiorentino.
149
3
22
DIONISIO G; BIGONI F; BARBAGLI F
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2019_Dionisio et alii Archivio per l'Antropologia e la Etnologia_2.pdf

accesso aperto

Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Open Access
Dimensione 2.1 MB
Formato Adobe PDF
2.1 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1245398
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact