L'articolo si propone di analizzare un conflitto emerso, pochi anni dopo la caduta della Repubblica Romana, all'interno della comunità cattolica di Shanghai, tra il vescovo coadiutore di Nanchino, il francescano piemontese Spelta, ed i missionari gesuiti (in larga parte francesi). Il conflitto evidenzia non solo questioni puramente reli- giose, bensì sottolinea il ruolo marcatamente politico dei missionari gesuiti in supporto alla Francia imperiale. La stessa Francia che si era trovata a difendere lo Stato Pontificio in quella bizzarra alleanza tra il nipote di Napoleone Bonaparte ed i cattolici. Lo scontro ebbe luogo nel corso della Rivolta dei Piccoli Coltelli (1853-1855), rivolta che verrà sedata nel febbraio del 1855 proprio da truppe francesi. L'anno dopo, morto il vescovo Maresca, Roma deciderà di sopprime- re la diocesi, andando il territorio ai gesuiti e allontanando Spelta. La vicenda storica deve dunque necessariamente essere riconsiderata, non solo come il risultato della vittoria di Laguerre a Shanghai, ma anche alla luce del 1849.

Religiosi cattolici nella Shanghai dei Piccoli Coltelli / Matteo Miele. - In: CHRONICA MUNDI. - ISSN 2239-7515. - STAMPA. - 2:(2011), pp. 69-84.

Religiosi cattolici nella Shanghai dei Piccoli Coltelli

Matteo Miele
2011

Abstract

L'articolo si propone di analizzare un conflitto emerso, pochi anni dopo la caduta della Repubblica Romana, all'interno della comunità cattolica di Shanghai, tra il vescovo coadiutore di Nanchino, il francescano piemontese Spelta, ed i missionari gesuiti (in larga parte francesi). Il conflitto evidenzia non solo questioni puramente reli- giose, bensì sottolinea il ruolo marcatamente politico dei missionari gesuiti in supporto alla Francia imperiale. La stessa Francia che si era trovata a difendere lo Stato Pontificio in quella bizzarra alleanza tra il nipote di Napoleone Bonaparte ed i cattolici. Lo scontro ebbe luogo nel corso della Rivolta dei Piccoli Coltelli (1853-1855), rivolta che verrà sedata nel febbraio del 1855 proprio da truppe francesi. L'anno dopo, morto il vescovo Maresca, Roma deciderà di sopprime- re la diocesi, andando il territorio ai gesuiti e allontanando Spelta. La vicenda storica deve dunque necessariamente essere riconsiderata, non solo come il risultato della vittoria di Laguerre a Shanghai, ma anche alla luce del 1849.
2
69
84
Matteo Miele
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Matteo Miele, Religiosi Cattolici nella Shanghai dei Piccoli Coltelli.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 357.28 kB
Formato Adobe PDF
357.28 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/1280319
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact