L’articolo si concentra sulla produzione brasiliana per l’infanzia e intende approfondire alcune delle strategie atte a sancire la subalternità dei personaggi afrodiscendenti. Adottando l’icona lobatiana di Tia Nastácia quale modello di rappresentazione negativa e stereotipata, si cercherà di gettare luce sulle raffigurazioni più comuni che, per buona parte del XX secolo, stigmatizzeranno – dal punto di vista visivo e testuale – la popolazione afrodiscendente incidendo negativamente sull’autopercezione di bambine e bambini neri.

Stereotipi e discriminazioni razziali nella letteratura brasiliana per l’infanzia: un viaggio tra le illustrazioni / Milani Ada. - In: CONFLUENZE. - ISSN 2036-0967. - ELETTRONICO. - 14:(2022), pp. 35-66. [10.6092/issn.2036-0967/14420]

Stereotipi e discriminazioni razziali nella letteratura brasiliana per l’infanzia: un viaggio tra le illustrazioni

Milani Ada
2022

Abstract

L’articolo si concentra sulla produzione brasiliana per l’infanzia e intende approfondire alcune delle strategie atte a sancire la subalternità dei personaggi afrodiscendenti. Adottando l’icona lobatiana di Tia Nastácia quale modello di rappresentazione negativa e stereotipata, si cercherà di gettare luce sulle raffigurazioni più comuni che, per buona parte del XX secolo, stigmatizzeranno – dal punto di vista visivo e testuale – la popolazione afrodiscendente incidendo negativamente sull’autopercezione di bambine e bambini neri.
14
35
66
Milani Ada
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
14420-Articolo-61711-1-10-20221216 (1).pdf

accesso aperto

Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.57 MB
Formato Adobe PDF
1.57 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1281059
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact