Lo studio esamina se, a quali condizioni e con quali limiti, l’esercizio dell’attività di direzione e coordinamento possa proseguire nonostante l’ingresso in procedura di una delle società appartenenti al gruppo. La questione viene affrontata in una duplice prospettiva: i) della holding, per verificare l’incidenza dell’avvio della procedura sul potere ad esercizio doveroso dell’attività di direzione e coordinamento sulle società controllate; ii) delle società eterodirette, per analizzare se possano continuare a seguire le direttive della capogruppo e conservare gli assetti funzionali alla direzione e coordinamento (dall’attivazione dei flussi informativi ascendenti nei confronti della holding, sino ai rapporti finanziari e di tesoreria accentrata). Quanto alla questione preliminare dell’an, si pongono ai margini della riflessione i due poli opposti, da un lato, della liquidazione giudiziale e, dall’altro, degli accordi di ristrutturazione e dei piani di risanamento. Mentre per questi ultimi (e per le procedure di composizione assistita prefigurate dal Codice della crisi), paiono senz’altro riscontrabili i presupposti della perdurante attività di direzione e coordinamento, nell’ipotesi di liquidazione giudiziale (ancora per pochi mesi, del “fallimento”) di società controllate, deve tendenzialmente escludersi lo stesso presupposto del controllo e, a fortiori, la possibilità di una loro eterodirezione. L’attenzione viene quindi ad appuntarsi sulla procedura di concordato preventivo, rispetto alla quale si considerano distintamente la fase della procedura concordataria in senso proprio e la fase esecutiva del piano concordatario, che segue alla omologazione, in funzione dell’adempimento della proposta approvata dai creditori.

Holding e continuità aziendale nelle procedure di regolazione della crisi dei gruppi / N. Abriani. - In: DIRITTO DELLA CRISI. - ISSN 2785-0889. - ELETTRONICO. - (2021), pp. 0-0.

Holding e continuità aziendale nelle procedure di regolazione della crisi dei gruppi

N. Abriani
2021

Abstract

Lo studio esamina se, a quali condizioni e con quali limiti, l’esercizio dell’attività di direzione e coordinamento possa proseguire nonostante l’ingresso in procedura di una delle società appartenenti al gruppo. La questione viene affrontata in una duplice prospettiva: i) della holding, per verificare l’incidenza dell’avvio della procedura sul potere ad esercizio doveroso dell’attività di direzione e coordinamento sulle società controllate; ii) delle società eterodirette, per analizzare se possano continuare a seguire le direttive della capogruppo e conservare gli assetti funzionali alla direzione e coordinamento (dall’attivazione dei flussi informativi ascendenti nei confronti della holding, sino ai rapporti finanziari e di tesoreria accentrata). Quanto alla questione preliminare dell’an, si pongono ai margini della riflessione i due poli opposti, da un lato, della liquidazione giudiziale e, dall’altro, degli accordi di ristrutturazione e dei piani di risanamento. Mentre per questi ultimi (e per le procedure di composizione assistita prefigurate dal Codice della crisi), paiono senz’altro riscontrabili i presupposti della perdurante attività di direzione e coordinamento, nell’ipotesi di liquidazione giudiziale (ancora per pochi mesi, del “fallimento”) di società controllate, deve tendenzialmente escludersi lo stesso presupposto del controllo e, a fortiori, la possibilità di una loro eterodirezione. L’attenzione viene quindi ad appuntarsi sulla procedura di concordato preventivo, rispetto alla quale si considerano distintamente la fase della procedura concordataria in senso proprio e la fase esecutiva del piano concordatario, che segue alla omologazione, in funzione dell’adempimento della proposta approvata dai creditori.
0
0
N. Abriani
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/1281443
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact