In questi anni, le questioni sollevate a proposito del governo dell’area vasta, in cui sono presenti sia formazioni metropolitane che una variegata rete di città, di differente taglia, sono state molteplici ed hanno riguardato il tema della razionalizzazione della dimensione territoriale e della ricerca della dimensione ottimale in modo tale da definire istituzioni in grado di rispondere effettivamente del proprio operato di fronte ai cittadini, il profilo dell’impatto delle trasformazioni economico-sociali sulla struttura territoriale e amministrativa del governo delle città e sulle relative funzioni da attribuire ai soggetti vecchi e nuovi, l’aspetto della competitività delle metropoli sui mercati nazionali e internazionali, a tutto svantaggio dell’idea di cooperazione istituzionale e di un approccio economico-istituzionale sostenibile. Gli scritti, raccolti nel volume, prendono in considerazione la geografia istituzionale di questi territori per esaminare il quadro degli esistenti soggetti istituzionali, rilevando le differenze tra i vari tipi di enti e verificando i punti di forza e di debolezza delle soluzioni organizzative adottate e delle scelte concernenti le funzioni e la loro allocazione, con lo scopo di ricostruire e riflettere, anche in chiave comparativa, su alcuni dei principali aspetti e passaggi dell’attuale assetto istituzionale di quegli ambiti individuati come ‘territorio metropolitano’ e ‘territorio aperto’. Scopo a cui è sottesa la domanda, che da lungo tempo affanna l’assetto dei poteri locali, su quali siano le forme più idonee per il governo delle differenti configurazioni assunte dall’area vasta, in grado di garantire quell’obiettivo sempre più centrale, sia a livello nazionale che europeo, di assicurare la loro coesione socio-territoriale. In recent years, the questions raised regarding the governance of the vast area, in which there are both metropolitan formations and a variegated network of cities, of different sizes, have been many and have concerned the theme of rationalization of the territorial dimension and research. of the optimal size in such a way as to define institutions capable of effectively responding to their actions in front of citizens, the profile of the impact of economic and social transformations on the territorial and administrative structure of the city government and on the related functions to be attributed to old subjects and new ones, the aspect of the competitiveness of metropolises on national and international markets, to the detriment of the idea of ​​institutional cooperation and a sustainable economic-institutional approach. The writings, collected in the volume, take into consideration the institutional geography of these territories to examine the framework of the existing institutional subjects, noting the differences between the various types of entities and verifying the strengths and weaknesses of the organizational solutions adopted and the choices. concerning the functions and their allocation, with the aim of reconstructing and reflecting, also in a comparative key, on some of the main aspects and passages of the current institutional structure of those areas identified as 'metropolitan territory' and 'open territory'. Purpose underlying the question, which for a long time has troubled the structure of local authorities, on what are the most suitable forms for the governance of the different configurations assumed by the vast area, capable of guaranteeing that increasingly central objective, both at national and European level, to ensure their socio-territorial cohesion.

Alla ricerca dei modelli di governo dell'area vasta / wladimiro gasparri. - STAMPA. - (2020), pp. 1-330.

Alla ricerca dei modelli di governo dell'area vasta

wladimiro gasparri
2020

Abstract

In questi anni, le questioni sollevate a proposito del governo dell’area vasta, in cui sono presenti sia formazioni metropolitane che una variegata rete di città, di differente taglia, sono state molteplici ed hanno riguardato il tema della razionalizzazione della dimensione territoriale e della ricerca della dimensione ottimale in modo tale da definire istituzioni in grado di rispondere effettivamente del proprio operato di fronte ai cittadini, il profilo dell’impatto delle trasformazioni economico-sociali sulla struttura territoriale e amministrativa del governo delle città e sulle relative funzioni da attribuire ai soggetti vecchi e nuovi, l’aspetto della competitività delle metropoli sui mercati nazionali e internazionali, a tutto svantaggio dell’idea di cooperazione istituzionale e di un approccio economico-istituzionale sostenibile. Gli scritti, raccolti nel volume, prendono in considerazione la geografia istituzionale di questi territori per esaminare il quadro degli esistenti soggetti istituzionali, rilevando le differenze tra i vari tipi di enti e verificando i punti di forza e di debolezza delle soluzioni organizzative adottate e delle scelte concernenti le funzioni e la loro allocazione, con lo scopo di ricostruire e riflettere, anche in chiave comparativa, su alcuni dei principali aspetti e passaggi dell’attuale assetto istituzionale di quegli ambiti individuati come ‘territorio metropolitano’ e ‘territorio aperto’. Scopo a cui è sottesa la domanda, che da lungo tempo affanna l’assetto dei poteri locali, su quali siano le forme più idonee per il governo delle differenti configurazioni assunte dall’area vasta, in grado di garantire quell’obiettivo sempre più centrale, sia a livello nazionale che europeo, di assicurare la loro coesione socio-territoriale. In recent years, the questions raised regarding the governance of the vast area, in which there are both metropolitan formations and a variegated network of cities, of different sizes, have been many and have concerned the theme of rationalization of the territorial dimension and research. of the optimal size in such a way as to define institutions capable of effectively responding to their actions in front of citizens, the profile of the impact of economic and social transformations on the territorial and administrative structure of the city government and on the related functions to be attributed to old subjects and new ones, the aspect of the competitiveness of metropolises on national and international markets, to the detriment of the idea of ​​institutional cooperation and a sustainable economic-institutional approach. The writings, collected in the volume, take into consideration the institutional geography of these territories to examine the framework of the existing institutional subjects, noting the differences between the various types of entities and verifying the strengths and weaknesses of the organizational solutions adopted and the choices. concerning the functions and their allocation, with the aim of reconstructing and reflecting, also in a comparative key, on some of the main aspects and passages of the current institutional structure of those areas identified as 'metropolitan territory' and 'open territory'. Purpose underlying the question, which for a long time has troubled the structure of local authorities, on what are the most suitable forms for the governance of the different configurations assumed by the vast area, capable of guaranteeing that increasingly central objective, both at national and European level, to ensure their socio-territorial cohesion.
9788892134713
wladimiro gasparri
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
00_Indice finale approvato.pdf

Accesso chiuso

Descrizione: Indice volume
Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 3.31 MB
Formato Adobe PDF
3.31 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1283843
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact