UN PRECEDENTE CLIMATICO PER L'"ARSENIO" MONTALIANO