Affinché un edificio possa definirsi “passivo”, esso deve contemporaneamente soddisfare un pacchetto di requisiti che si traducono, per il sistema edificio-impianto, in elevati livelli prestazionali sia dal punto di vista energetico che della sostenibilità ambientale. A tal fine, componenti opachi e finestrati devono presentare un ottimo isolamento termico ed il sistema di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) deve abbinare elevata efficienza ed efficacia. Dal punto di vista della sostenibilità ambientale la casa passiva si pone un duplice obiettivo: avere il minore impatto possibile sull’ambiente (per quanto attiene sia le emissioni di gas serra che lo sfruttamento delle risorse rinnovabili) ed implementare la qualità ambientale interna globale (comfort termoigrometrico, acustico ed illuminotecnico e Indoor Air Quality). La consapevolezza energetica dell’edificio si integra fortemente con un ulteriore obiettivo che mira all’implementazione dello sfruttamento degli apporti energetici gratuiti, attraverso lo studio dei componenti finestrati e l’uso di appropriati prodotti edilizi che agiscono da sistemi solari passivi a guadagno diretto. Le strategie adottate potrebbero implementare il ruolo di guida già importante dell’Europa nella politica di salvaguardia dell’ambiente.

UNA CASA PASSIVA CHE VUOL BENE ALL'AMBIENTE / C. CARLETTI; F. SCIURPI. - In: ME. MATERIALI EDILI. - ISSN 1126-3946. - STAMPA. - unico(2003), pp. 40-44.

UNA CASA PASSIVA CHE VUOL BENE ALL'AMBIENTE

CARLETTI, CRISTINA;SCIURPI, FABIO
2003

Abstract

Affinché un edificio possa definirsi “passivo”, esso deve contemporaneamente soddisfare un pacchetto di requisiti che si traducono, per il sistema edificio-impianto, in elevati livelli prestazionali sia dal punto di vista energetico che della sostenibilità ambientale. A tal fine, componenti opachi e finestrati devono presentare un ottimo isolamento termico ed il sistema di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) deve abbinare elevata efficienza ed efficacia. Dal punto di vista della sostenibilità ambientale la casa passiva si pone un duplice obiettivo: avere il minore impatto possibile sull’ambiente (per quanto attiene sia le emissioni di gas serra che lo sfruttamento delle risorse rinnovabili) ed implementare la qualità ambientale interna globale (comfort termoigrometrico, acustico ed illuminotecnico e Indoor Air Quality). La consapevolezza energetica dell’edificio si integra fortemente con un ulteriore obiettivo che mira all’implementazione dello sfruttamento degli apporti energetici gratuiti, attraverso lo studio dei componenti finestrati e l’uso di appropriati prodotti edilizi che agiscono da sistemi solari passivi a guadagno diretto. Le strategie adottate potrebbero implementare il ruolo di guida già importante dell’Europa nella politica di salvaguardia dell’ambiente.
unico
40
44
C. CARLETTI; F. SCIURPI
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/16284
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact