Note su Benedetto Croce e Georges Sorel