IL NOVECENTO DI UN LETTORE SEVERO