Appunti di lessicologia gallica: Ausonio e il Grammaticomastix