Le ortofoto a grande scala trovano diffuse applicazioni nella documentazione dei beni culturali: la rappresentazione del contenuto fotografico in proiezione ortogonale, rispetto ad un piano predefinito, associa infatti la possibilità di desumere informazioni metricamente valide a quella di registrare i materiali che costituiscono i manufatti ed il loro stato di conservazione. Il presente contributo si propone di illustrare diversi sistemi di produzione di ortofoto, assumendo quale caso studio il campanile della chiesa di Santa Maria del Fiore a Firenze (Campanile di Giotto). Con la realizzazione dell’ortofoto di precisione del Campanile ci si propone di fornire un valido supporto per le attività di manutenzione del complesso monumentale svolte a cura dell’Ufficio tecnico dell’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze, diretto da Paolo Bianchini. Del lavoro in corso si presentano attualmente i risultati delle campagne di acquisizione dei dati primari (immagini e punti di appoggio) che costituiranno il materiale di partenza per la sperimentazione delle diverse tecniche di produzione di ortofoto, i cui esiti verranno pubblicati nei prossimi mesi.

Il campanile di Giotto. Scansioni laser e ortofoto di precisione per il controllo e la manutenzione del rivestimento lapideo delle facciate / V. Bonora; F. Rinaudo; G. Tucci. - STAMPA. - (2007), pp. 453-458. ((Intervento presentato al convegno XI CONFERENZA NAZIONALE ASITA tenutosi a TORINO nel 6-9 NOVEMBRE.

Il campanile di Giotto. Scansioni laser e ortofoto di precisione per il controllo e la manutenzione del rivestimento lapideo delle facciate.

BONORA, VALENTINA;TUCCI, GRAZIA
2007

Abstract

Le ortofoto a grande scala trovano diffuse applicazioni nella documentazione dei beni culturali: la rappresentazione del contenuto fotografico in proiezione ortogonale, rispetto ad un piano predefinito, associa infatti la possibilità di desumere informazioni metricamente valide a quella di registrare i materiali che costituiscono i manufatti ed il loro stato di conservazione. Il presente contributo si propone di illustrare diversi sistemi di produzione di ortofoto, assumendo quale caso studio il campanile della chiesa di Santa Maria del Fiore a Firenze (Campanile di Giotto). Con la realizzazione dell’ortofoto di precisione del Campanile ci si propone di fornire un valido supporto per le attività di manutenzione del complesso monumentale svolte a cura dell’Ufficio tecnico dell’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze, diretto da Paolo Bianchini. Del lavoro in corso si presentano attualmente i risultati delle campagne di acquisizione dei dati primari (immagini e punti di appoggio) che costituiranno il materiale di partenza per la sperimentazione delle diverse tecniche di produzione di ortofoto, i cui esiti verranno pubblicati nei prossimi mesi.
11a Conferenza Nazionale ASITA Federazione italiana delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali
XI CONFERENZA NAZIONALE ASITA
TORINO
6-9 NOVEMBRE
V. Bonora; F. Rinaudo; G. Tucci
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Asita_CampanileGiotto_2007.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 433.52 kB
Formato Adobe PDF
433.52 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/261531
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact