Ricerche corneometriche confermano l'efficacia di un nuovo preparato contenente ceramide 3, colesterolo e acidi grassi nella xerosi cutanea secondaria