SOMMARIO: 1. Tipologia di accordi di parte. – 2. Diminuzione di efficienza della regolazione unilaterale statale e diffusione di strutture di normazione cooperative e consensuali. – 3. Fattori storici della tensione tra accordi di parte e processo. – 4. Tendenza verso l’estensione dell’autonomia privata. – 5. Esperienza tedesca.- 6. Esperienza italiana: silenzio saltuariamente rotto. – 7. Assenza di visione chiaroscurale tra arbitrato e giustizia statale. – 8. Codice di procedura civile del 1942. – 9. Uscita dallo stato d’assedio con una proposta radicale. – 10. Svolgimenti. – 11. Esempi. – 12. Osservatori sulla giustizia civile. – 13. Trauma del distacco del diritto pro-cessuale dal diritto sostanziale. – 14. Posizione «speciale» del diritto processuale nel pensiero di Chiovenda. – 15. Confronto con l’esperienza del diritto amministrativo. – 16. Accordi di parte e principio di legalità nella disciplina del processo. Il testo ha costituito la base dell’intervento alla giornata di studio Accordi di parte e processo, in occasione del sessantenario della fondazione della Rivista trimestrale di diritto e procedura civile, Bologna, 1° dicembre 2007, nonché della relazione presentata al convegno dell’Università degli Studi di Siena, Poteri del giudice e diritti delle parti nel processo civile, tenutosi a Siena il 23-24 novembre 2007, in occasione della presentazione del libro di F. CIPRIANI, Piero Calamandrei e la procedura civile, Napoli, 2007. È stata parzialmente mantenuta la forma di esposizione orale, con l’aggiunta di un apparato essenziale di note.

Autonomia privata e processo civile: gli accordi processuali / R. Caponi. - In: RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO E PROCEDURA CIVILE. - ISSN 0391-1896. - STAMPA. - 3(2008), pp. 99-120.

Autonomia privata e processo civile: gli accordi processuali

CAPONI, REMO
2008

Abstract

SOMMARIO: 1. Tipologia di accordi di parte. – 2. Diminuzione di efficienza della regolazione unilaterale statale e diffusione di strutture di normazione cooperative e consensuali. – 3. Fattori storici della tensione tra accordi di parte e processo. – 4. Tendenza verso l’estensione dell’autonomia privata. – 5. Esperienza tedesca.- 6. Esperienza italiana: silenzio saltuariamente rotto. – 7. Assenza di visione chiaroscurale tra arbitrato e giustizia statale. – 8. Codice di procedura civile del 1942. – 9. Uscita dallo stato d’assedio con una proposta radicale. – 10. Svolgimenti. – 11. Esempi. – 12. Osservatori sulla giustizia civile. – 13. Trauma del distacco del diritto pro-cessuale dal diritto sostanziale. – 14. Posizione «speciale» del diritto processuale nel pensiero di Chiovenda. – 15. Confronto con l’esperienza del diritto amministrativo. – 16. Accordi di parte e principio di legalità nella disciplina del processo. Il testo ha costituito la base dell’intervento alla giornata di studio Accordi di parte e processo, in occasione del sessantenario della fondazione della Rivista trimestrale di diritto e procedura civile, Bologna, 1° dicembre 2007, nonché della relazione presentata al convegno dell’Università degli Studi di Siena, Poteri del giudice e diritti delle parti nel processo civile, tenutosi a Siena il 23-24 novembre 2007, in occasione della presentazione del libro di F. CIPRIANI, Piero Calamandrei e la procedura civile, Napoli, 2007. È stata parzialmente mantenuta la forma di esposizione orale, con l’aggiunta di un apparato essenziale di note.
3
99
120
R. Caponi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2008-Caponi-Gli accordi processuali.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 679.8 kB
Formato Adobe PDF
679.8 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/324995
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact