A proposito di offerte filosofiche