GIORGIO VALGIMIGLI, RICORDO DEL FIGLIO AMICO