Aspasio e i peripatetici posteriori: la formula definitoria della passione