UNGARETTI, LA TRADIZIONE E MANZONI