Il "singspiel" di Giorgio Caproni