Il micrometodo in immunoematologia: vantaggi e prospettive