Agricoltura nei paesi avanzati al bivio: sovrapproduzione o conservazione ambientale?