Progetto 1° classificato per il concorso "Una idea per la ricostruzione: proposte per l'emergenza", 1a edizione 2009 promosso dalle riviste, presS/Tletter e The Plan con il supporto dell'Inarch e la collaborazione di Collettivo 99 con riferimento al terremoto in Abruzzo. Sviluppo del progetto esecutivo-costruttivo e realizzazione del prototipo. Il prodotto è il progetto di un'unità abitativa temporanea per l'emergenza da impiegarsi nella fase post-disastro in attesa della ricostruzione definitiva. La proposta è il frutto dell'esperienza di ricerche scientifiche condotte dall'autore (in qualità di capogruppo del team di progettazione) sul tema della temporaneità dell'architettura e la reversibilità dei processi costruttivi. Il progetto, denominato MIA, è stato elaborato in occasione di un concorso bandito dalla rivista on line pressTletter, dalla rivista The Plan, dall'Istituto Nazionale di Architettura, con la collaborazione di Collettivo99 (associazione di giovani tecnici aquilani) con lo scopo di individuare una soluzione al tema dell'abitazione temporanea in emergenza e al successivo periodo della ricostruzione per il territorio aquilano colpito dal sisma del 6 aprile 2009. Dopo la prima fase di selezione dei 10 finalisti, il progetto MIA è risultato vincitore del primo premio assegnato da una giuria internazionale composta da Mario Cucinella, Odile Decq, Hans Ibelings, Lucio Passarelli, Nicola Leonardi, Luigi Prestinenza Puglisi, ed è stato inoltre insignito della menzione Green Prefab Honorable Selection. Per la particolare valenza sia architettonica che costruttiva, il progetto MIA è stato inserito nel programma di sviluppo della ricerca Abitare Mediterraneo, finanziata dalla Regione Toscana nell'ambito dei progetti POR CReO 2007-2013 e affidata ad un'associazione temporanea di imprese con capofila il Dipartimento di Tecnologie dell'Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” dell'Università di Firenze. Lo sviluppo esecutivo del progetto di concorso ha portato alla realizzazione di un prototipo installato presso la Protezione Civile della Provincia di Massa. Gli esiti delle verifiche progettuali del comportamento del prototipo MIA in ordine alle prestazioni ambientali si sono rivelati particolarmente positivi.

Progetto MIA. Modulo abitativo temporaneo / R. Bologna; S. Borgianni; C. Massaccesi; V. Serrani. - ELETTRONICO. - (2009).

Progetto MIA. Modulo abitativo temporaneo

BOLOGNA, ROBERTO;BORGIANNI, SABRINA;MASSACCESI, CLAUDIA;SERRANI, VIRGINIA
2009

Abstract

Progetto 1° classificato per il concorso "Una idea per la ricostruzione: proposte per l'emergenza", 1a edizione 2009 promosso dalle riviste, presS/Tletter e The Plan con il supporto dell'Inarch e la collaborazione di Collettivo 99 con riferimento al terremoto in Abruzzo. Sviluppo del progetto esecutivo-costruttivo e realizzazione del prototipo. Il prodotto è il progetto di un'unità abitativa temporanea per l'emergenza da impiegarsi nella fase post-disastro in attesa della ricostruzione definitiva. La proposta è il frutto dell'esperienza di ricerche scientifiche condotte dall'autore (in qualità di capogruppo del team di progettazione) sul tema della temporaneità dell'architettura e la reversibilità dei processi costruttivi. Il progetto, denominato MIA, è stato elaborato in occasione di un concorso bandito dalla rivista on line pressTletter, dalla rivista The Plan, dall'Istituto Nazionale di Architettura, con la collaborazione di Collettivo99 (associazione di giovani tecnici aquilani) con lo scopo di individuare una soluzione al tema dell'abitazione temporanea in emergenza e al successivo periodo della ricostruzione per il territorio aquilano colpito dal sisma del 6 aprile 2009. Dopo la prima fase di selezione dei 10 finalisti, il progetto MIA è risultato vincitore del primo premio assegnato da una giuria internazionale composta da Mario Cucinella, Odile Decq, Hans Ibelings, Lucio Passarelli, Nicola Leonardi, Luigi Prestinenza Puglisi, ed è stato inoltre insignito della menzione Green Prefab Honorable Selection. Per la particolare valenza sia architettonica che costruttiva, il progetto MIA è stato inserito nel programma di sviluppo della ricerca Abitare Mediterraneo, finanziata dalla Regione Toscana nell'ambito dei progetti POR CReO 2007-2013 e affidata ad un'associazione temporanea di imprese con capofila il Dipartimento di Tecnologie dell'Architettura e Design “Pierluigi Spadolini” dell'Università di Firenze. Lo sviluppo esecutivo del progetto di concorso ha portato alla realizzazione di un prototipo installato presso la Protezione Civile della Provincia di Massa. Gli esiti delle verifiche progettuali del comportamento del prototipo MIA in ordine alle prestazioni ambientali si sono rivelati particolarmente positivi.
R. Bologna; S. Borgianni; C. Massaccesi; V. Serrani
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Elaborati prototipo.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Altro
Licenza: DRM non definito
Dimensione 7.85 MB
Formato Adobe PDF
7.85 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Elaborati concorso.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Altro
Licenza: DRM non definito
Dimensione 2.84 MB
Formato Adobe PDF
2.84 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazione PresSTletter.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Altro
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.58 MB
Formato Adobe PDF
1.58 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/364474
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact