L’attenzione prestata da Ungaretti alla sperimentazione pittorica novecentesca e, in particolar modo, alla pittura informale, è assunta in questo saggio a chiave di lettura della seconda parte della sua attività poetica e specialmente de La Terra Promessa, in un’analisi che mentre mira a esaminare la funzione della tecnica del “frammento” nella produzione poetica ungarettiana, ne evidenzia la matrice leopardiana e insieme ne mostra l’apporto che, alla sua formulazione, deriva sia dal confronto con la tecnica pittorica informale che dall’influsso della speculazione filosofica ad essa contemporanea. Ungaretti e la pittura informale, "Revue des études italiennes", n. 1-4, Janvier-Décembre 2008, pages 225-244, ISBN 978-2-8251-4064-2 The attention which Ungaretti paid to twentieth century experimentation in painting, and especially informal painting, is taken in this essay as the key to reading the second part of his poetic activity, especially in La Terra Promessa, in an analysis which intends to examine the function of the “fragment” technique in Ungaretti's poetic production, showing the matrix from Leopard and also contribution which, in his formulation, comes both from the encounter with informal painting technique and from contemporary philosophical speculation.

Ungaretti e la pittura Informale / M.C.Papini. - In: REVUE DES ÉTUDES ITALIENNES. - ISSN 0035-2047. - STAMPA. - 54(2008), pp. 225-244.

Ungaretti e la pittura Informale

PAPINI, MARIA CARLA
2008

Abstract

L’attenzione prestata da Ungaretti alla sperimentazione pittorica novecentesca e, in particolar modo, alla pittura informale, è assunta in questo saggio a chiave di lettura della seconda parte della sua attività poetica e specialmente de La Terra Promessa, in un’analisi che mentre mira a esaminare la funzione della tecnica del “frammento” nella produzione poetica ungarettiana, ne evidenzia la matrice leopardiana e insieme ne mostra l’apporto che, alla sua formulazione, deriva sia dal confronto con la tecnica pittorica informale che dall’influsso della speculazione filosofica ad essa contemporanea. Ungaretti e la pittura informale, "Revue des études italiennes", n. 1-4, Janvier-Décembre 2008, pages 225-244, ISBN 978-2-8251-4064-2 The attention which Ungaretti paid to twentieth century experimentation in painting, and especially informal painting, is taken in this essay as the key to reading the second part of his poetic activity, especially in La Terra Promessa, in an analysis which intends to examine the function of the “fragment” technique in Ungaretti's poetic production, showing the matrix from Leopard and also contribution which, in his formulation, comes both from the encounter with informal painting technique and from contemporary philosophical speculation.
54
225
244
M.C.Papini
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
papini revue.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Altro
Licenza: DRM non definito
Dimensione 3.01 MB
Formato Adobe PDF
3.01 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/386752
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact