L'«arte dello sdoppiamento». Montale critico musicale 'en travesti'