Tradizione medicea e novità romane nel Barocco fiorentino