Una nuova luce per la “Visitazione” del Pontormo