L'articolo esamina la triplice spiegazione fisica del mito omerico di Circe che il De incantationibus di Pomponazzi contrappone ai demonologi cristiani. Pomponazzi tenta di dimostrare che la metamorfosi umana come i presunti miracoli non sono causati dall'azione dei demoni, ma dipendono dal movimento stellare. I corpi celesti portano a compiento il disegno 'divina' (ma impersonale) della conservazione delle specie sublunari. La dipendenza della natura dalla causalità universale include anche le azioni umane, poiché l'anima dell'uomo è forma materiale. Il determinismo era acquisizione già raggiunta da Pomponazzi nel 1516. This paper focuses on the threefold ‘physical’ explanation of the homeric myth of Circe, which Pomponazzi’s De incantationibus opposed to Christian demonologists. Pomponazzi aimed to prove that men’s metamorphosis into animals as well as the so-called ‘miracles’ are not the effect of demons’ action, but depend on the movements of the stars. Celestial bodies execute the ‘divine’ (but impersonal) design of eternal preservation of all sublunary species. The hierarchical submission of Nature to universal causality includes also human acts, being man’s soul forma materialis (according to De immortalitate animae). Therefore, determinism was already accepted by Pomponazzi since 1516.

Circe, la "virtus loci", il determinismo nel "De incantationibus" di Pomponazzi / Perrone Compagni, Vittoria. - In: ANNALI DEL DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA. - ISSN 1824-3770. - ELETTRONICO. - XII:(2006), pp. 5-32.

Circe, la "virtus loci", il determinismo nel "De incantationibus" di Pomponazzi

PERRONE COMPAGNI, VITTORIA
2006

Abstract

L'articolo esamina la triplice spiegazione fisica del mito omerico di Circe che il De incantationibus di Pomponazzi contrappone ai demonologi cristiani. Pomponazzi tenta di dimostrare che la metamorfosi umana come i presunti miracoli non sono causati dall'azione dei demoni, ma dipendono dal movimento stellare. I corpi celesti portano a compiento il disegno 'divina' (ma impersonale) della conservazione delle specie sublunari. La dipendenza della natura dalla causalità universale include anche le azioni umane, poiché l'anima dell'uomo è forma materiale. Il determinismo era acquisizione già raggiunta da Pomponazzi nel 1516. This paper focuses on the threefold ‘physical’ explanation of the homeric myth of Circe, which Pomponazzi’s De incantationibus opposed to Christian demonologists. Pomponazzi aimed to prove that men’s metamorphosis into animals as well as the so-called ‘miracles’ are not the effect of demons’ action, but depend on the movements of the stars. Celestial bodies execute the ‘divine’ (but impersonal) design of eternal preservation of all sublunary species. The hierarchical submission of Nature to universal causality includes also human acts, being man’s soul forma materialis (according to De immortalitate animae). Therefore, determinism was already accepted by Pomponazzi since 1516.
XII
5
32
Perrone Compagni, Vittoria
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Circe.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo
Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Open Access
Dimensione 157.52 kB
Formato Adobe PDF
157.52 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/595118
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact