Al vaglio della Corte Costituzionale il reato di mendicità