La legittimazione del giudice tra vincolo di soggezione alla legge e obbligo di motivazione