L'OCCHIO NELLA DISTROFIA MIOTONICA