Effetti sull’angiogenesi dell’esposizione al campo magnetico statico di 0.2 T di un tomografo a risonanza magnetica settoriale