Un modello evolutivo per lo studio del turismo rurale.- Il Turismo Rurale (TR) è entrato in una fase matura rispetto al passato ed oggi è possibile individuare diversi livelli di sviluppo tra le regioni europee. L’obiettivo del presente lavoro è quello di comprendere i processi evolutivi del turismo nelle aree rurali. Se l’attenzione passa dalla configurazione statica di un territorio rurale alla transizione da un modello di sviluppo rurale (unifunzionale) ad un altro (monofunzionale) allora la multi-level perspective (MPL) può essere un utile strumento metodologico. La MLP spiega le transizioni economiche come il passaggio da una configurazione storicamente dominante ad un’altra, attraverso l’interazione di processi a tre livelli: nicchia (livello micro), regime (meso) e ambiente globale (macro). L’integrazione della MLP con altri approcci evoluzionisti ne consente l’adattamento allo studio del TR. Il risultato è un modello evoluzionista con tre distinte fasi: inizio, crescita, maturità e declino. Il modello è applicato al caso di studio della regione Toscana dove la transizione verso un modello turistico rurale è stata aiutata dalla debolezza del regime rurale precedente, fondato sulla mezzadria. L’evoluzione del TR in Toscana non è stata omogenea e alcune aree sub-regionali sono nella prima fase del modello, mentre altre nella seconda e terza. L’utilizzo di strumenti statistici e di indicatori ad hoc ci ha consentito di mappare la distribuzione disomogenea del TR in Toscana.

An evolutionary model for the rural tourism study: the tuscany case / Filippo Randelli;Patrizia Romei;Marco Tortora. - In: ANNALI DEL TURISMO. - ISSN 2283-3102. - ELETTRONICO. - 1:(2012), pp. 119-138.

An evolutionary model for the rural tourism study: the tuscany case

RANDELLI, FILIPPO;ROMEI, PATRIZIA;TORTORA, MARCO
2012

Abstract

Un modello evolutivo per lo studio del turismo rurale.- Il Turismo Rurale (TR) è entrato in una fase matura rispetto al passato ed oggi è possibile individuare diversi livelli di sviluppo tra le regioni europee. L’obiettivo del presente lavoro è quello di comprendere i processi evolutivi del turismo nelle aree rurali. Se l’attenzione passa dalla configurazione statica di un territorio rurale alla transizione da un modello di sviluppo rurale (unifunzionale) ad un altro (monofunzionale) allora la multi-level perspective (MPL) può essere un utile strumento metodologico. La MLP spiega le transizioni economiche come il passaggio da una configurazione storicamente dominante ad un’altra, attraverso l’interazione di processi a tre livelli: nicchia (livello micro), regime (meso) e ambiente globale (macro). L’integrazione della MLP con altri approcci evoluzionisti ne consente l’adattamento allo studio del TR. Il risultato è un modello evoluzionista con tre distinte fasi: inizio, crescita, maturità e declino. Il modello è applicato al caso di studio della regione Toscana dove la transizione verso un modello turistico rurale è stata aiutata dalla debolezza del regime rurale precedente, fondato sulla mezzadria. L’evoluzione del TR in Toscana non è stata omogenea e alcune aree sub-regionali sono nella prima fase del modello, mentre altre nella seconda e terza. L’utilizzo di strumenti statistici e di indicatori ad hoc ci ha consentito di mappare la distribuzione disomogenea del TR in Toscana.
1
119
138
Filippo Randelli;Patrizia Romei;Marco Tortora
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/818272
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact