L'analisi autoptica della cute in ferite inferte entro alcune ore dal decesso o dopo il decesso ha dimostrato che il rapporto tra cellule CD1a+ e cellule MHC-II+ nell'epidermide, l'indice di degranulazione dei mastociti e il volume relativo delle cellule MHC-II+ nel derma possono essere di aiuto a distinguere le ferite inferte in vita da quelle inferte dopo la morte e, i primi due parametri, per stimare l'intervallo di tempo tra una ferita e il decesso. Autoptic analysis of skin wounded within hours from death or after death has shown that the ratio between CD1a+ and MHC-II+ cells in the epidermis, the degranulation index of mast cells and the relative volume of MHC-II+ cells in the dermis may help to distinguish vital from port mortem wounds and, the first two parameters, to estimate the survival time between wounding and death.

Immunohistochemical analysis of dendritic cells in skin lesions: correlations with survival time / Stefano Bacci; Beatrice Defraia; Lorenzo Cinci; Laura Calosi; Daniele Guasti; Laura Pieri; Virginia Lotti; Aurelio Bonelli; Paolo Romagnoli. - In: FORENSIC SCIENCE INTERNATIONAL. - ISSN 0379-0738. - STAMPA. - 244:(2014), pp. 179-185.

Immunohistochemical analysis of dendritic cells in skin lesions: correlations with survival time

BACCI, STEFANO
Writing – Review & Editing
;
DEFRAIA, BEATRICE
Membro del Collaboration Group
;
CINCI, LORENZO
Membro del Collaboration Group
;
CALOSI, LAURA
Membro del Collaboration Group
;
GUASTI, DANIELE
Membro del Collaboration Group
;
PIERI, LAURA
Membro del Collaboration Group
;
BONELLI, AURELIO
Membro del Collaboration Group
;
ROMAGNOLI, PAOLO
Membro del Collaboration Group
2014

Abstract

L'analisi autoptica della cute in ferite inferte entro alcune ore dal decesso o dopo il decesso ha dimostrato che il rapporto tra cellule CD1a+ e cellule MHC-II+ nell'epidermide, l'indice di degranulazione dei mastociti e il volume relativo delle cellule MHC-II+ nel derma possono essere di aiuto a distinguere le ferite inferte in vita da quelle inferte dopo la morte e, i primi due parametri, per stimare l'intervallo di tempo tra una ferita e il decesso. Autoptic analysis of skin wounded within hours from death or after death has shown that the ratio between CD1a+ and MHC-II+ cells in the epidermis, the degranulation index of mast cells and the relative volume of MHC-II+ cells in the dermis may help to distinguish vital from port mortem wounds and, the first two parameters, to estimate the survival time between wounding and death.
2014
244
179
185
Goal 3: Good health and well-being for people
Stefano Bacci; Beatrice Defraia; Lorenzo Cinci; Laura Calosi; Daniele Guasti; Laura Pieri; Virginia Lotti; Aurelio Bonelli; Paolo Romagnoli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
58) FSI 244 179, 14.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.45 MB
Formato Adobe PDF
1.45 MB Adobe PDF   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificatore per citare o creare un link a questa risorsa: https://hdl.handle.net/2158/890121
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 28
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 25
social impact