[ITA] L’esperienza maturata da Leonardo da Vinci nel campo della meccanica teorica (in particolare, nella cinematica, nella dinamica e nella statica) costituisce uno snodo d’interesse centrale non soltanto sul piano tecnico-scientifico, ma anche su quello storico-linguistico. Nell’ampio e non ordinato insieme degli autografi vinciani si deposita infatti un ricco repertorio di tecnicismi relativi al moto e alle sue varietà che rivela un atteggiamento tutt’altro che passivo nei confronti della terminologia tradizionale della scienza ufficiale del tempo. Esaminato nel suo complesso, tale vocabolario si presenta come un blocco variamente stratificato e composito, in cui confluiscono, da un lato, gli apporti di derivazione aristotelica ereditati dalla trattatistica mediolatina, e, dall’altro, componenti decisamente meno consolidate, frutto di audaci contaminazioni e di rideterminazioni semantiche, nonché di formazioni lessicali del tutto nuove e originali. Il contributo intende dunque mettere in luce alcuni fra i risultati più significativi e innovativi conseguiti dalla fertilità lessicale di Leonardo nel campo della scienza del moto, favorendo una più attenta valutazione del ruolo svolto dall'indagine vinciana nello sviluppo e nella codificazione della nostra lingua scientifica moderna. [ENG] The experience acquired by Leonardo da Vinci in the field of theoretical mechanics (especially, in kinematics and statics) represents a point of key interest not only from a technical and scientific point of view, but also from a historical and linguistic one. A rich source of technical terms concerning movement and its variety is found in the ample and unorganised collection of Leonardo da Vinci’s autograph works and reveals a far from passive attitude towards the traditional terminology used by the official science of that time. Analysed as a whole, this vocabulary appears as a block with various layers and elements, in which merge, on the one hand, Aristotelian elements deriving from medieval Latin treatises, and, on the other hand, less consolidated elements, the product of contamination and the attribution of new meanings to words, as well as words that are completely new and original. The article attempts to throw light on some of the most important and innovative results attained by Leonardo’s lexical richness in the field of the study of movement, this facilitating a more careful evaluation of the role played by Leonardo’s work into the development and codification of the language of modem science.

«E così seguirà insino alla consumatione del suo inpeto» (Arundel, c. 2 r). Sul lessico della cinematica e della dinamica negli autografi di Leonardo da Vinci / Barbara Fanini. - In: STUDI DI LESSICOGRAFIA ITALIANA. - ISSN 0392-5218. - STAMPA. - XXXV(2018), pp. 67-105.

«E così seguirà insino alla consumatione del suo inpeto» (Arundel, c. 2 r). Sul lessico della cinematica e della dinamica negli autografi di Leonardo da Vinci

Barbara Fanini
2018

Abstract

[ITA] L’esperienza maturata da Leonardo da Vinci nel campo della meccanica teorica (in particolare, nella cinematica, nella dinamica e nella statica) costituisce uno snodo d’interesse centrale non soltanto sul piano tecnico-scientifico, ma anche su quello storico-linguistico. Nell’ampio e non ordinato insieme degli autografi vinciani si deposita infatti un ricco repertorio di tecnicismi relativi al moto e alle sue varietà che rivela un atteggiamento tutt’altro che passivo nei confronti della terminologia tradizionale della scienza ufficiale del tempo. Esaminato nel suo complesso, tale vocabolario si presenta come un blocco variamente stratificato e composito, in cui confluiscono, da un lato, gli apporti di derivazione aristotelica ereditati dalla trattatistica mediolatina, e, dall’altro, componenti decisamente meno consolidate, frutto di audaci contaminazioni e di rideterminazioni semantiche, nonché di formazioni lessicali del tutto nuove e originali. Il contributo intende dunque mettere in luce alcuni fra i risultati più significativi e innovativi conseguiti dalla fertilità lessicale di Leonardo nel campo della scienza del moto, favorendo una più attenta valutazione del ruolo svolto dall'indagine vinciana nello sviluppo e nella codificazione della nostra lingua scientifica moderna. [ENG] The experience acquired by Leonardo da Vinci in the field of theoretical mechanics (especially, in kinematics and statics) represents a point of key interest not only from a technical and scientific point of view, but also from a historical and linguistic one. A rich source of technical terms concerning movement and its variety is found in the ample and unorganised collection of Leonardo da Vinci’s autograph works and reveals a far from passive attitude towards the traditional terminology used by the official science of that time. Analysed as a whole, this vocabulary appears as a block with various layers and elements, in which merge, on the one hand, Aristotelian elements deriving from medieval Latin treatises, and, on the other hand, less consolidated elements, the product of contamination and the attribution of new meanings to words, as well as words that are completely new and original. The article attempts to throw light on some of the most important and innovative results attained by Leonardo’s lexical richness in the field of the study of movement, this facilitating a more careful evaluation of the role played by Leonardo’s work into the development and codification of the language of modem science.
XXXV
67
105
Goal 4: Quality education
Barbara Fanini
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FANINI_SLeI_2018.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 798.53 kB
Formato Adobe PDF
798.53 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/1186402
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact