Il «mancamento delle parole». Osservazioni sulla lingua di Leonardo