In quest’opera sono raccolte molte esperienze didattiche e progettuali sul tema della scuola innovativa, condotte dall’autore negli ultimi anni all'interno della Scuola di Architettura di Firenze e professionalmente: si tratta di progetti pensati per molti luoghi specifici e concreti di città italiane, presentati all’interno di un percorso didascalico e metodologico che ne racconta ispirazioni, genesi, evoluzione e costruttività. Le forme di approccio al progetto presentate, attraverso il coinvolgimento dei caratteri dei luoghi, danno forma al “progetto delle relazioni”, nella convinzione che in architettura, più che la qualità dell’edificio è importante la qualità delle relazioni che questo è in grado di instaurare: spaziali, temporali e funzionali. La “traduzione” dell’idea compositiva in progetto d’architettura dovrebbe essere l’articolata esperienza di ogni percorso progettuale, che è anche ideativo. Gli “elementi costitutivi” dell’architettura sono pertanto i capisaldi del percorso progettuale, che si devono articolare liberamente alla ricerca di un possibile “scenario” trasformativo: le connessioni tra i diversi spazi relazionali, sia interni che esterni; la spazialità delle funzioni e delle componenti strutturali, costruttive e materiche, costitutive dell’immagine concreta delle fruizioni. Una scuola è uno spaccato formidabile della società e della città che la rappresenta: “città nella scuola” significa che l’organismo scolastico è equiparabile alla complessità dell’urbano. Considerare lo spazio scolastico come “spazio educante” condensa in sé il potenziale di queste architetture. E’ perciò che le scuole vanno pensate e ben rappresentano le “scuole di pensiero” legate all’architettura, come processo di trasmissione di valori e pertanto l'opera è strutturata come una sorta di “manuale” di progettazione architettonica. This work collects many didactic and design experiences on the theme of the innovative school, conducted by the author in recent years within the School of Architecture in Florence and professionally: these are projects designed for many specific and concrete places in Italian cities, presented within a didactic and methodological path that recounts its inspirations, genesis, evolution and constructiveness. The forms of approach to the project presented, through the involvement of the characters of the places, give shape to the "project of relationships", in the belief that in architecture, more than the quality of the building is important the quality of the relationships that it is able to establish: spatial, temporal and functional. The "translation" of the compositional idea into an architectural project should be the articulated experience of each design path, which is also creative. The "constituent elements" of architecture are therefore the cornerstones of the design process, which must be freely articulated in the search for a possible transformative "scenario": the connections between the different relational spaces, both internal and external; the spatiality of the functions and structural, constructive and material components, constitutive of the concrete image of the uses. A school is a formidable cross-section of society and the city that represents it: "city within the school" means that the school organization is comparable to the complexity of the urban. Considering the school space as an “educating space” condenses in itself the potential of these architectures. It is therefore that schools must be thought of and well represent the "schools of thought" related to architecture, as a process of transmitting values and therefore the work is structured as a sort of "manual" of architectural design.

Città nella scuola / Claudio Zanirato. - ELETTRONICO. - (2021), pp. 1-160.

Città nella scuola

Claudio Zanirato
2021

Abstract

In quest’opera sono raccolte molte esperienze didattiche e progettuali sul tema della scuola innovativa, condotte dall’autore negli ultimi anni all'interno della Scuola di Architettura di Firenze e professionalmente: si tratta di progetti pensati per molti luoghi specifici e concreti di città italiane, presentati all’interno di un percorso didascalico e metodologico che ne racconta ispirazioni, genesi, evoluzione e costruttività. Le forme di approccio al progetto presentate, attraverso il coinvolgimento dei caratteri dei luoghi, danno forma al “progetto delle relazioni”, nella convinzione che in architettura, più che la qualità dell’edificio è importante la qualità delle relazioni che questo è in grado di instaurare: spaziali, temporali e funzionali. La “traduzione” dell’idea compositiva in progetto d’architettura dovrebbe essere l’articolata esperienza di ogni percorso progettuale, che è anche ideativo. Gli “elementi costitutivi” dell’architettura sono pertanto i capisaldi del percorso progettuale, che si devono articolare liberamente alla ricerca di un possibile “scenario” trasformativo: le connessioni tra i diversi spazi relazionali, sia interni che esterni; la spazialità delle funzioni e delle componenti strutturali, costruttive e materiche, costitutive dell’immagine concreta delle fruizioni. Una scuola è uno spaccato formidabile della società e della città che la rappresenta: “città nella scuola” significa che l’organismo scolastico è equiparabile alla complessità dell’urbano. Considerare lo spazio scolastico come “spazio educante” condensa in sé il potenziale di queste architetture. E’ perciò che le scuole vanno pensate e ben rappresentano le “scuole di pensiero” legate all’architettura, come processo di trasmissione di valori e pertanto l'opera è strutturata come una sorta di “manuale” di progettazione architettonica. This work collects many didactic and design experiences on the theme of the innovative school, conducted by the author in recent years within the School of Architecture in Florence and professionally: these are projects designed for many specific and concrete places in Italian cities, presented within a didactic and methodological path that recounts its inspirations, genesis, evolution and constructiveness. The forms of approach to the project presented, through the involvement of the characters of the places, give shape to the "project of relationships", in the belief that in architecture, more than the quality of the building is important the quality of the relationships that it is able to establish: spatial, temporal and functional. The "translation" of the compositional idea into an architectural project should be the articulated experience of each design path, which is also creative. The "constituent elements" of architecture are therefore the cornerstones of the design process, which must be freely articulated in the search for a possible transformative "scenario": the connections between the different relational spaces, both internal and external; the spatiality of the functions and structural, constructive and material components, constitutive of the concrete image of the uses. A school is a formidable cross-section of society and the city that represents it: "city within the school" means that the school organization is comparable to the complexity of the urban. Considering the school space as an “educating space” condenses in itself the potential of these architectures. It is therefore that schools must be thought of and well represent the "schools of thought" related to architecture, as a process of transmitting values and therefore the work is structured as a sort of "manual" of architectural design.
9788833381541
1
160
Goal 4: Quality education
Goal 11: Sustainable cities and communities
Claudio Zanirato
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Città nella scuola � Claudio Zanirato_compressed.pdf

Accesso chiuso

Descrizione: pubblicazione integrale
Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: Creative commons
Dimensione 7.35 MB
Formato Adobe PDF
7.35 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/1250008
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact