La presente tesi di dottorato si pone quale obiettivo lo studio della violenza perpetrata dal fascismo repubblicano, proponendo una riflessione che si concentri sulle politiche e sulle pratiche repressive adottate dal regime saloino cercando al contempo di far luce sui principali soggetti della violenza attivi tra le fila della Repubblica sociale italiana. Ragionando sul contesto toscano, significativo e sfaccettato laboratorio di indagine, il lavoro si articola su due piani distinti ma profondamente dialoganti e compenetranti tra loro: in primo luogo vengono ricostruite, grazie alla ricognizione di un ampio ventaglio di stragi ed eventi minori, il decorso della guerra civile e le diverse forme della repressione messa in campo dai militi fascisti nella regione, indagando specificità, obiettivi e confini della violenza saloina, dispiegatasi in parallelo a quella degli occupanti tedeschi. Con uno sguardo di lungo periodo, sono quindi vagliate attraverso un approccio prosopografico le motivazioni, i percorsi di violenza e l’eterogeneo retroterra biografico-culturale dei perpetratori italiani, entro cui rintracciare elementi di continuità o fattori di specificità con la stagione dello squadrismo e le esperienze di controguerriglia maturate nel corso delle guerre fasciste.

La lunga RSI: violenza e repressione antipartigiana del fascismo repubblicano toscano / Pera Lorenzo. - (2022).

La lunga RSI: violenza e repressione antipartigiana del fascismo repubblicano toscano

Pera Lorenzo
2022

Abstract

La presente tesi di dottorato si pone quale obiettivo lo studio della violenza perpetrata dal fascismo repubblicano, proponendo una riflessione che si concentri sulle politiche e sulle pratiche repressive adottate dal regime saloino cercando al contempo di far luce sui principali soggetti della violenza attivi tra le fila della Repubblica sociale italiana. Ragionando sul contesto toscano, significativo e sfaccettato laboratorio di indagine, il lavoro si articola su due piani distinti ma profondamente dialoganti e compenetranti tra loro: in primo luogo vengono ricostruite, grazie alla ricognizione di un ampio ventaglio di stragi ed eventi minori, il decorso della guerra civile e le diverse forme della repressione messa in campo dai militi fascisti nella regione, indagando specificità, obiettivi e confini della violenza saloina, dispiegatasi in parallelo a quella degli occupanti tedeschi. Con uno sguardo di lungo periodo, sono quindi vagliate attraverso un approccio prosopografico le motivazioni, i percorsi di violenza e l’eterogeneo retroterra biografico-culturale dei perpetratori italiani, entro cui rintracciare elementi di continuità o fattori di specificità con la stagione dello squadrismo e le esperienze di controguerriglia maturate nel corso delle guerre fasciste.
Roberto Bianchi
ITALIA
Pera Lorenzo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Lorenzo Pera - La lunga RSI violenza e repressione antipartigiana del fascismo repubblicano toscano.pdf

embargo fino al 01/07/2025

Tipologia: Pdf editoriale (Version of record)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 3.49 MB
Formato Adobe PDF
3.49 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/1281823
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact