Viene presentata una procedura per la valutazione della performance in termini di stile di guida degli autisti di mezzi di trasporto pubblico. Il fine di tale valutazione consiste nel disporre di strumenti adatti alla formazione del personale nell’ottica di ottenere stili di guida energeticamente più efficienti e migliorare la qualità di guida. La procedura utilizza un approccio fuzzy ed è implementabile a bordo delle vetture in un sistema di monitoraggio automatico con la sola necessità di misurare la velocità istantanea della vettura e il carico presente. La procedura è stata messa a punto e validata sulla base di dati provenienti da una campagna di prove effettuata su vetture a cambio automatico e manuale, impegnate in percorsi sia urbani che extraurbani in tre diverse città e adottando diversi stili di guida con diversi autisti. Analizzando i risultati, in funzione del percorso e delle condizioni di traffico, fermate, carico, ecc., si possono evidenziare quali sono le condizioni, per ciascun autista, che portano ad una performance elevata o scadente. Tali informazioni puntuali, insieme alla quantificazione dello stile complessivo di guida forniscono utili indicazioni per la formazione degli autisti, attraverso sia programmi formativi con prove e percorsi specifici sia attraverso processi di autoapprendimento, implementando la procedura in un sistema di monitoraggio a bordo.

Valutazione con tecniche fuzzy della efficienza energetica dello stile di guida su autobus urbani / D.Vangi; A.Virga. - STAMPA. - (2001), pp. 53-76. ((Intervento presentato al convegno XXX Convegno Nazionale AIAS tenutosi a Alghero nel 12-15 Settembre 2001.

Valutazione con tecniche fuzzy della efficienza energetica dello stile di guida su autobus urbani

VANGI, DARIO;VIRGA, ANTONIO
2001

Abstract

Viene presentata una procedura per la valutazione della performance in termini di stile di guida degli autisti di mezzi di trasporto pubblico. Il fine di tale valutazione consiste nel disporre di strumenti adatti alla formazione del personale nell’ottica di ottenere stili di guida energeticamente più efficienti e migliorare la qualità di guida. La procedura utilizza un approccio fuzzy ed è implementabile a bordo delle vetture in un sistema di monitoraggio automatico con la sola necessità di misurare la velocità istantanea della vettura e il carico presente. La procedura è stata messa a punto e validata sulla base di dati provenienti da una campagna di prove effettuata su vetture a cambio automatico e manuale, impegnate in percorsi sia urbani che extraurbani in tre diverse città e adottando diversi stili di guida con diversi autisti. Analizzando i risultati, in funzione del percorso e delle condizioni di traffico, fermate, carico, ecc., si possono evidenziare quali sono le condizioni, per ciascun autista, che portano ad una performance elevata o scadente. Tali informazioni puntuali, insieme alla quantificazione dello stile complessivo di guida forniscono utili indicazioni per la formazione degli autisti, attraverso sia programmi formativi con prove e percorsi specifici sia attraverso processi di autoapprendimento, implementando la procedura in un sistema di monitoraggio a bordo.
Atti del XXX Convegno Nazionale AIAS
XXX Convegno Nazionale AIAS
Alghero
12-15 Settembre 2001
D.Vangi; A.Virga
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/359634
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact