Il volume costituisce uno strumento per affrontare lo studio delle patologie presenti in un’area archeologica e in manufatti architettonici allo stato di rudere nei quali le soglie di tollerabilità sono molto ridotte. Una delle singolarità che il restauro archeologico presenta è legata alla condizione dinamica in cui gli interventi avvengono e alla variabilità costante delle condizioni in cui i manufatti si troveranno a vivere. Il valore documentario dei ruderi è solitamente molto elevato non solo per i dati immediatamente recuperabili ma anche per il potenziale futuro che presenta; l’importanza di una sopravvivenza dei resti risiede nel fatto che questi potrebbero assumere il ruolo di fossile guida per fenomeni inizialmente con comprensibili. Le cause di deperimento, con esemplificazioni nei terreni e nelle murature, riguardano i materiali da costruzione, le tecnologie edili e le relative modalità di impiego; le sollecitazioni che possono causare perdite di verticalità, orizzontali e di allineamento, la presenza di acqua, dei fattori ambientali, della vegetazione, degli inquinamenti, delle manomissioni e delle sovraesposizioni. La proposta di intervento riguarda in particolare una maggiore attenzione preventiva, l’efficacia della diagnostica specifica e la manutenzione sistematica basata, in particolare, sulle metodiche e delle tecniche tradizionali caratteristiche di uno specifico territorio.

Materiali per un atlante delle patologie presenti nelle aree archeologiche e negli edifici ridotti allo stato di rudere - Material for an atlas of pathologies in archaeological areas and ruined buildings / L.Marino. - STAMPA. - (2009), pp. 1-143.

Materiali per un atlante delle patologie presenti nelle aree archeologiche e negli edifici ridotti allo stato di rudere - Material for an atlas of pathologies in archaeological areas and ruined buildings

MARINO, LUIGI
2009

Abstract

Il volume costituisce uno strumento per affrontare lo studio delle patologie presenti in un’area archeologica e in manufatti architettonici allo stato di rudere nei quali le soglie di tollerabilità sono molto ridotte. Una delle singolarità che il restauro archeologico presenta è legata alla condizione dinamica in cui gli interventi avvengono e alla variabilità costante delle condizioni in cui i manufatti si troveranno a vivere. Il valore documentario dei ruderi è solitamente molto elevato non solo per i dati immediatamente recuperabili ma anche per il potenziale futuro che presenta; l’importanza di una sopravvivenza dei resti risiede nel fatto che questi potrebbero assumere il ruolo di fossile guida per fenomeni inizialmente con comprensibili. Le cause di deperimento, con esemplificazioni nei terreni e nelle murature, riguardano i materiali da costruzione, le tecnologie edili e le relative modalità di impiego; le sollecitazioni che possono causare perdite di verticalità, orizzontali e di allineamento, la presenza di acqua, dei fattori ambientali, della vegetazione, degli inquinamenti, delle manomissioni e delle sovraesposizioni. La proposta di intervento riguarda in particolare una maggiore attenzione preventiva, l’efficacia della diagnostica specifica e la manutenzione sistematica basata, in particolare, sulle metodiche e delle tecniche tradizionali caratteristiche di uno specifico territorio.
9788860554345
1
143
L.Marino
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AtlantePatologie_Parte5.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 6.63 MB
Formato Adobe PDF
6.63 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
AtlantePatologie_Parte4.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 8.06 MB
Formato Adobe PDF
8.06 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
AtlantePatologie_Parte3.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 6.9 MB
Formato Adobe PDF
6.9 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
AtlantePatologie_Parte2.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 4.57 MB
Formato Adobe PDF
4.57 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
AtlantePatologie_Parte1.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 4.54 MB
Formato Adobe PDF
4.54 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
AtlantePatologie_Parte8.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 244.15 kB
Formato Adobe PDF
244.15 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
AtlantePatologie_Parte6.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 6.99 MB
Formato Adobe PDF
6.99 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
AtlantePatologie_Parte7.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 3.94 MB
Formato Adobe PDF
3.94 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2158/386351
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact