Se vale l’ipotesi secondo la quale nelle pratiche d’arte la verità non si da ma avviene, allora il luogo proprio di questo accadere non può che essere l’opera stessa; è dal singolo, irriducibile, progetto/evento che deve e può originare il profilo di una teoria. Dieci punti in veste di prolusione: 01 l’architettura è presenza, stazione di una forma costruita 02 la forma - μορφὴ kαἰ εἰδος - è l’espressione razionale di un pensiero 03 la forma è ritmo, struttura di materie 04 si costruisce perché si abita 05 l’architettura è nodo di grazia e necessità 06 l’architettura è fatto collettivo, comunque res publica 07 l’architettura è un sistema di morale, ovvero une promesse de bonheur 08 l’architettura mette in opera il luogo riscrivendone il volto e il destino 09 l’architettura mette in opera la memoria riordinandone la voce e il senso 10 l’architettura mette in opera le tre modalità del tempo ma il suo fine, la sua fine, è la rovina. Sommario: Introduzione 2. Intervista 3. Progetti 1999-2008 4. Campanile rupestre 5. Ampliamento edificio scolastico 6. Cappella dei defunti del mare 7. Gipsoteca della scultura italiana del XX secolo 8. Scuola materna e elementare 9. Torre belvedere 10. Edificio per uffici 11. Cantina vinicola 12. Complesso parrocchiale del Sacro Cuore 13. Nuova sede degli ordini professionali 14. Bibliografia

Arrigoni Architetti 000_010 progetti / F. Arrigoni. - STAMPA. - (2010), pp. 1-120.

Arrigoni Architetti 000_010 progetti

ARRIGONI, FABRIZIO FRANCO VITTORIO
2010

Abstract

Se vale l’ipotesi secondo la quale nelle pratiche d’arte la verità non si da ma avviene, allora il luogo proprio di questo accadere non può che essere l’opera stessa; è dal singolo, irriducibile, progetto/evento che deve e può originare il profilo di una teoria. Dieci punti in veste di prolusione: 01 l’architettura è presenza, stazione di una forma costruita 02 la forma - μορφὴ kαἰ εἰδος - è l’espressione razionale di un pensiero 03 la forma è ritmo, struttura di materie 04 si costruisce perché si abita 05 l’architettura è nodo di grazia e necessità 06 l’architettura è fatto collettivo, comunque res publica 07 l’architettura è un sistema di morale, ovvero une promesse de bonheur 08 l’architettura mette in opera il luogo riscrivendone il volto e il destino 09 l’architettura mette in opera la memoria riordinandone la voce e il senso 10 l’architettura mette in opera le tre modalità del tempo ma il suo fine, la sua fine, è la rovina. Sommario: Introduzione 2. Intervista 3. Progetti 1999-2008 4. Campanile rupestre 5. Ampliamento edificio scolastico 6. Cappella dei defunti del mare 7. Gipsoteca della scultura italiana del XX secolo 8. Scuola materna e elementare 9. Torre belvedere 10. Edificio per uffici 11. Cantina vinicola 12. Complesso parrocchiale del Sacro Cuore 13. Nuova sede degli ordini professionali 14. Bibliografia
9788896080054
1
120
F. Arrigoni
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
001_dieci progetti.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione finale referata (Postprint, Accepted manuscript)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 8.64 MB
Formato Adobe PDF
8.64 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in FLORE sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2158/400225
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact